Il mare, il sole, la cultura di Positano

Sulla Terrazza Marincanto giovedì 5 luglio alle 21 prosegue Positano 2018 Mare, Sole e Cultura, la rassegna letteraria  presieduta da Aldo Grasso e inclusa tra Le Città del Libro: due voci uniche che si confronteranno su Le parole della narrazione fino a trasformarsi in poesia.

Una serata particolare con la partecipazione straordinaria dell’attore Giulio Scarpati, dove Valentina Farinaccio, autrice di Le poche cose certe (Mondadori) Nora Venturini autrice di Lupo mangia cane (Mondadori) daranno forma ad un vits dedicato agli interrogativi dell’esistenza.

Valentina Farinaccio racconterà una storia tanto incantata quanto feroce di attese e incontri mancati, di errori e di redenzione. È da dieci anni che Arturo non sale su un tram. L’ultima volta che lo ha fatto era un giovane attore di belle speranze e andava a incontrare una ragazza perfetta e misteriosa, con il nome di un’isola, quella leggendaria di Platone: Atlantide. Ma il destino cancella il loro appuntamento e, da lì in poi, niente andrà come doveva andare. Oggi Arturo è un quarantenne tormentato da mille paure. Mentre attorno tutto si muove, lui resta fermo, immobile. Quando sale sul tram 14, che da Porta Maggiore scandisce piano tutta la Prenestina, ha un cappellino in testa per nascondere i pensieri scomodi e nella pancia il peso rumoroso dei rimpianti. E mentre i binari scorrono lenti, in una Roma che si risveglia dall’inverno, Arturo, che nella sua vita sbagliata ha sempre aspettato troppo, fa i conti con il passato, cercando il coraggio di prenotare la sua fermata. Perché dobbiamo correre il rischio di essere felici, anche se tutto da un momento all’altro potrebbe affondare. Perché nulla è certo, nella vita. Solo una cosa: che tra un’isola e l’altra c’è sempre il mare.

Ed è sempre Roma lo scenario in cui prende forma il racconto di Nora Venturini, autrice abilissima, che torna a far ridere, arrabbiare, emozionare e arrossire insieme ai suoi adorabili antieroi, ma soprattutto attraverso la voce di Debora Camilli, in arte Siena 23, tassista per necessità e detective per vocazione, che continua a imbattersi in morti ammazzati. E cosa mai potrebbe fare, l’intraprendente e irrequieta tassinara romana, di fronte a un caso di omicidio? Fare retromarcia e scarrozzare il prossimo cliente dall’altra parte della città oppure ficcarci il naso e non darsi per vinta finché non viene a capo del mistero? Con questa seconda inchiesta al volante, Debora si conferma un personaggio formidabile, destinato a conquistare il cuore di ogni lettore.

Positano 2018 Mare, Sole e Cultura proseguirà martedì 10 Luglio (ore 21- Blu Bar) con Antonella Cilento autrice di Morfisa o l’acqua che dorme (Mondadori), Cinzia Tani autrice di Figli del segreto (Mondadori), e Antonio Monda, autore di Io sono il fuoco (Mondadori), che tra colpi di scena, intrighi e racconti che ispirati alla storia e che sono causa di tradimento, si avventureranno tra Le parole della storia,  in una serata dedicata all’inesauribile capacità umana di inventare trame e personaggi.

Per maggiori informazioni: 336 6421650; positanomaresolecultura@gmail.com; www.maresolecultura.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: