Il Mare Nostrum in crescita blu

NAPOLI – Alla Sala Chiesa di Villa Doria D’Angri in  via Petrarca giovedì 30 novembre la Stazione Zoologica Anton Dohrn ha partecipato al BLUE GROWTH, opportunità per l’Italia Presentazione del cluster tecnologico nazionale sulla crescita blu.

SZN Anton Dhorn

I Cluster Tecnologici Nazionali, il cui ruolo riconosciuto dal Governo è quello di divenire interlocutori tecnici consultivi primari e rappresentanti del Made in Italy nelle relazioni verso l’esterno, sono inoltre chiamati a costruire un sistema di relazioni con le realtà dei territori per creare sinergie ed a raccoglierle in un’unica autorevole voce il sistema paese del proprio tema di riferimento.

Per definizione un  «… cluster è un insieme di computer che operano in collegamento tra loro al fine di collaborare in modo ottimale alla gestione delle richieste computazionali. In pratica, all’interno di un cluster le richieste vengono suddivise tra le diverse macchine al fine di bilanciare il carico di lavoro di ciascuna offrendo, allo stesso tempo, una notevole capacità di calcolo determinata, appunto, dalla cooperazione dei diversi sistemi collegati».

Il Cluster tecnologico nazionale Blue Italian Growth, appena costituito in risposta a un apposito bando del MIUR, fa riferimento alla tematiche di ricerca, innovazione e formazione, legate allo sviluppo sostenibile e inclusivo dei settori dell’economia del mare, tradizionali e emergenti, obiettivo che l’Unione Europea, l’Italia e molte Regioni hanno assunto come settore prioritario per l’opportunità di creazione di lavoro e di benessere sociale ad esso connessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *