Il medico di corte Domenico Cirillo alla Reggia

PORTICI (NA) – Alla Reggia borbonica in via dell’Universtità, sede del Dipartimento di Agraria della Federico II, domenica 24 giugno si terrà la visita guidata-teatralizzata, un percorso innovativo dedicato alla memoria di Domenico Leone Cirillo, uno dei più grandi e dimenticati personaggi della storia partenopea.

Medico, scienziato, entomologo, botanico e divulgatore tra i più grandi del suo tempo, Cirillo, nato a Grumo Nevano, fu medico di corte di re Ferdinando IV di Borbone. Innamorato del popolo napoletano e desideroso di migliorare le condizioni sociali della gente, animato da senso di giustizia, aderì alla Repubblica Napoletana del 1799 rimanendo fedele all’idea fino alle estreme consegurenze: ressatoto,rifiutò di chiedere la grazia al re e venne fu impiccato il 29 di ottobre di quell’anno.

La visita comprenderà un percorso attraverso l’Orto botanico, dove si rievocheranno i successi medici e botanici di Cirillo, le sue scoperte che ne fecero un uomo troppo moderno per il suo tempo.

Seguirà una rievocazione in costume dei momenti più drammatici della sua vita, nella splendida cornice delle Sale affrescate della Reggia. Si porà ascoltare la voce di un grande sconfitto che parla ancora con coraggio ai nostri tempi.

L’appuntamento è alle ore 10.15 alla biglietteria della Reggia di Portici in via Università 100. Durata 2 ore circa

Contributo organizzativo: intero € 12,00; ridotto € 10,00 euro (6 – 12 anni) e convenzionati MUSA;  gratuito under 6.

Con lo stesso biglietto i visitatori potranno visitare liberamente il resto degli spazi aperti, come l’Herculanense Museum e l’Appartamento storico.

La prenotazione à obbligatoria: 081 2532016 (lun-sab 9,30-13,30) / prenotazioni@centromusa.it

L’evento si effettuerà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti

Come raggiungere la Reggia

  • In treno: Circumvesuviana fermata Portici-via Libertà o FS fermata Portici-Ercolano.
  • In auto: da Napoli, Autostrada A3, uscita “Portici – Ercolano” oppure “Ercolano Scavi”; da Salerno, Autostrada A3, “Ercolano Scavi” oppure “Portici – Ercolano”.

 

Parcheggio interno gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *