Il naso di Monica al Portici Science Cafè

PORTICI (NAPOLI) – Primo appuntamento del 2016 per il Portici Science Cafè, il salotto scientifico della Città, in programma mercoledì 13 gennaio alle 17.30 a Villa Fernandes di via Diaz, bene confiscato alla camorra.

L’incontro, dal titolo “Il naso di Monica”, vedrà relatori l’ingegnere Saverio De Vito del Centro Ricerche ENEA di Portici ed il dottor Giuseppe Fusco, responsabile Ricerca e Sviluppo di Officina italica srl.

Protagonista della conversazione sarà naturalmente il naso, o meglio l’olfatto che, tra tutti i sensi dell’uomo, è senza dubbio quello meno controllabile. Si possono chiudere gli occhi, la bocca, tapparsi le orecchie ma il naso no: dobbiamo respirare per forza.

Benché spesso sia stata oggetto letterario, l’uomo ha da sempre trascurato la funzione olfattiva.  Il naso, al più, è ricordato come propaggine umana necessaria per avvertire odori o magari  per alcuni vissuto come problema estetico. Invece l’olfatto può aiutare le persone a rilevare sostanze che possono metterle in pericolo.

Il naso elettronico, tema della discussione di mercoledì 13 gennaio, rappresenta certamente un validissimo amico. Ma non solo di olfatto artificiale e di “Monica” si parlerà al Portici Science Cafè: ad integrare la tematica molto attuale, infatti, sarà l’olfatto naturale di cui si approfondiranno gli aspetti da un punto di vista della scienza cosmetica.

Saverio De Vito è un ingegnere del gruppo sensoristica intelligente  del Centro Ricerche ENEA di Portici, impegnato nei campi di ricerca dell’olfatto artificiale e reti di sensori wireless. Titolare di alcuni brevetti ed autore di oltre 30 pubblicazioni, dal 2005 insegna Informatica applicata all’ Università di Cassino.  Nel 2012 ha fatto parte della di una spedizione italiana in Antartide.

Giuseppe Fusco è laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche all’ Università degli Studi “Federico II” di Napoli e diplomato al Master di II Livello in Scienza e Tecnologia Cosmetiche all’Università degli Studi di Ferrara. Dal 2010 è uno dei promotori del progetto Officina Italica, una start-up nel settore della cosmesi a base di prodotti naturali e del territorio.

Il Portici Science Cafè, promosso da Vincenzo Bonadies in collaborazione con l’associazione BLab, la cooperativa sociale ONLUS Seme di Pace e il Comitato Beni Comuni di Portici, é riconosciuto dal circuito dei caffè scientifici italiani. Con i suoi incontri settimanali si propone sempre più come occasione per creare uno scambio di conoscenza scientifica tra esperti e cittadini nel puro spirito di una divulgazione diffusa e accessibile in un’atmosfera di semplice convivialità.

L’ingresso è libero e gratuito.

Per maggiori informazioni: porticisciencecafe@gmail.com

 

Pagina FB: Portici Science Cafè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *