Il naso di MONICA

Air Heritage, volontari hanno portato a termine le prime 50 sessioni di monitoraggio complete con il “naso” di MONICA

PORTICI (NA) – Con la riconsegna dei sensori “annusa-smog” MONICA del centro di ricerca porticese ENEA si è conclusa la campagna di monitoraggio pervasivo di Air Heritage durante la fase 2 del lockdown.

L’ obiettivo principale della sperimentazione  è stato quello di “annusare” l’aria della cittdina vesuviana per monitorare la distribuzione della qualità dell’aria. I dati raccolti saranno valutati relativamente agli effetti delle restrizioni attualmente in vigore alla mobilità.

In piena fase 2, sarà infatti tenuto conto dell’assenza di mobilità scolastica e della riduzione di emissioni dovute al fenomeno del commuting da e verso il luogo del lavoro , vista l’incidenza del ricorso al telelavoro.

I volontari coinvolti, sei da 5 diverse associazioni (Communitas Vesuviana, BLab, Piu orti in città, Comitato Beni Comuni, Parrocchia Santa Maria della Libera) hanno realizzato circa 50 sessioni di monitoraggio complete utilizzando 4 differenti moduli ENEA-MONICA calibrati a Portici presso il laboratorio mobile ARPAC, attualmente localizzato in Via Farina.

I dati da loro monitorati sono stati registrati in forma anonima su server ENEA e verranno resi disponibili entro le prossime due settimane, come mappe di concentrazione media alla fine del processo di elaborazione già iniziato.

Le sessioni, effettuate in quattro percorsi, che includevano le principali arterie cittadine (Via Libertà, Via Diaz, Viale Leonardo Da Vinci, Via Martiri di Via Fani), sono stati monitorati più volte in orari predefiniti al mattino, primo pomeriggio e sera.

Ai volontari, che hanno dedicato tempo e gambe al progetto Air Heritage con continuità e determinazione sorprendenti, va il ringraziamento di tutto il team. Sono stati i primi di un gruppo ben più numeroso di volontari per le prossime campagne, più capillari, che seguiranno e che nel frattempo. Le persone coinvolte si sono inoltre rese disponibili a trasferire impressioni ed esperienze ai prossimi sperimentatori.

Air Heritage, volontari hanno portato a termine le prime 50 sessioni di monitoraggio complete con il “naso” di MONICA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: