Il Noir, Chimera

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) – Negli spazi della Libreria Claudio dello Chalet del Centro in piazza Gramsci lunedì 26 giugno dalle 19.30 sarà ospite la scrittrice Annavera Viva per presentare il suo secondo giallo Chimere, dopo l’esordio con Questioni di Sangue.

Modererà la serata il giornalista Mariano Fellico, mentre leggerà alcuni brani Fabio Pezzurro.

Il lettore appassionato non può che chiedere più vita a questi personaggi nati dall’immaginazione di una penna straniera: Annavera Viva non è napoletana, ma forse maggiormente appassionata e verace deimagari troppo stanchi partenopei. Infatti è nata a Galatina, Lecce, ma vive a Napoli dal 1982.

Autrice di numerosi racconti, molti dei quali  sono stati finalisti in premi letterari nazionali ed internazionali. Tra questi Un alto concetto di dignità, pubblicato nella raccolta Iter fati (Editore Eris, Torino), per il quale ha ricevuto la menzione speciale della giuria nell’ambito del premio letterario Racconti Corsari (2013). Con Questioni di sangue (Homo Scrivens 2014), romanzo nel quale compaiono per la prima volta Raffaele e Peppino, i due fratelli separati alla nascita e destinati a percorrere strade opposte, ha riscosso un enorme successo di pubblico e di critica. Chimere fa parte di Dieci, sezione di narrativa italiana di Homo Scrivens.

Chi ha letto il primo libro Questioni di Sangue entra in un mondo circoscritto, dove il protagonista principale è il Rione Sanità, poi i suoi abitanti, in primis don Peppino e padre Raffaele, che sono solo il frutto di tutto ciò che il quartiere rappresenta, sia se vissuto appieno, come nel caso di don Peppino, che se frutto di un ricordo pressante e continuo, mai dimenticato e affiorato tutto insieme come un’esplosione, come per Padre Raffaele.

Chimere infonde nuova vita ai personaggi protagonisti del quartiere, da Assuntina, la perpetua che ama i fatti degli altri, a Skizzo, l’ex scugnizzo esperto di computer, fino ai nuovi protagonisti, come Brunella, un transessuale dalla bellezza e carisma unici e per questo amato e odiato fortemente.

Ma la serata sarà anche l’occasione per spaziare oltre la letteratura:infatti si parlerà di cinema, l’ultima avventura dell’autrice, che l’ha vista sceneggiatrice di un cortometraggio, La Consegna, per la regia di Vincenzo Peluso, con attore protagonista Patrizio Rispo, e che sarà proiettato il 29 giugno, all’Ischia Film Festival nella nuova sezione Scenari Campani, che rappresenterà una vetrina delle migliori produzioni cinematografiche regionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: