Il nuovo ambulatorio medico Purgatorio ad Arco

Dalle aneme pezzentelle di un tempo alle anime bisognose di oggi: l’ambulatorio medico Purgatorio ad Arco fornisce assistenza ai più deboli, senza distinzione di razza, sesso e religione

di Antonio Vitale

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – Nella Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco in via Tribunali lo scorso 3 dicembre è stato inaugurato  il nuovo ambulatorio medico per persone in stato di bisogno, dove le prestazioni verranno fornite a titolo gratuito.

Questo complesso monumentale è famoso per il culto delle:  nell’ipogeo è presente un cimitero dove sono conservati i resti delle persone che nell’antichità venivano seppellite. Una volta riesumate, le ossa venivano conservate in questo luogo.

Anticamente c’era l’usanza di “adottare” una delle aneme pezzentelle: le persone si prendevano cura delle nicchie dove venivano riposti i resti ripulendo soprattutto i teschi e le ossa chiedendo loro lgrazie e ottenere indulgenze.

L’Opera Pia Purgatorio ad Arco onlus e la Fondazione Massimo Leone onlus hanno istituito in sinergia il nuovo ambulatorio medico “Purgatorio Ad Arco”, ispirandosi al vecchio ambulatorio, nato negli anni Venti, quando alle attività partecipò anche San Giuseppe Moscati. Oggi come allora, la finalità di questo ambulatorio è quella di offrire visite specialistiche gratuite alle persone in stato di marginalità sociale ed indigenza.

La presentazione si è tenuta proprio nella Chiesa. Era presente l’assessore al Verde del Comune di Napoli Vincenzo Santagada, il presidente dell’Opera Pia Purgatorio ad Arco onlus Giuseppe D’Acunto, il presidente della Fondazione Massimo Leone  Carlo Antonio Leone,  e Antonello Perillo, vicedirettore nazionale del TGRai, oltre a un folto pubblico.

Durante la cerimonia la professoressa Francesca Amirante ha presentato un dipinto inedita ritrovato in pessime condizioni nei depositi dell’Opera Pia e restaurato di recente. La tela rappresenta la promozione di una Lotteria Nazionale istituita per sostenere economicamente l’Istituto di Rigenerazione fisica facente parte dell’ambulatorio.

La Fondazione Massimo Leone onlus, istituita nel 1997,  fornisce assistenza medica gratuita a persone indigenti, ai senza fissa dimora e a coloro che versano in grave marginalità sociale.

L’ ambulatorio, ha la sede operativa in vico Storto Purgatorio ad Arco, si propone di offrire visite mediche in diverse  specializzazioni: odontoiatriche, cardiologiche, dermatologiche, eccetera. Fruisce di un ampio spazio di circa  200 m2: 5 sale dove trovano posto apparecchiature mediche,  un reparto odontoiatrico completamente rinnovato, servizi igienici per disabili e spogliatoi per il personale.

Il presidente Giuseppe Acunto ha sottolineato: L’Opera Pia Purgatorio ad Arco, antica istituzione laica fondata all’inizio del 1600, è da sempre al servizio dei più deboli. Il nostro poliambulatorio oggi si rinnova e si arricchisce di importanti specializzazioni, come l’odontoiatria, grazie ad una nuova sinergia con la Fondazione Massimo Leone.

Proponendo una attività di prevenzione, cura ed assistenza socio-sanitaria a favore delle persone non abbienti senza discriminazione di razza, sesso e religione.

Un sincero ringraziamento va infine a tutti i medici volontari che con il loro impegno e professionalità curano e cureranno ogni persona che si affiderà a noi.

Alla presentazione è seguita la cerimonia del taglio del nastro all’ingresso dell’ambulatorio ed una visita guidata ai locali dello stesso e, successivamente, all’ipogeo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: