Il Pozzuoli Faber Jazz Festival

Le Terme romane di Baia, nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei, per la prima volta sono il palcoscenico d’eccezione del Pozzuoli Faber Jazz Festival e delle sue sapienti atmosfere.

Nel week end, le Terme sabato 14 luglio offrirannosonorità brasiliane nello straordinario concerto di uno dei maggiori interpreti della musica brasiliana di tutti i tempi, Yamandu Costa, chitarrista e compositore. Le sue interpretazioni con la chitarra a 7 corde spaziano dalle milonghe ai tanghi, alla zambas, allo chamanè.

Domenica 15 luglio ecco invece il sound aspro e sensuale dalle coloriture africane di Abbey Lincoln, nell’omaggio di Ada Montellanico Quintet, con il progetto Abbey’s Road feat. Giovanni Falzone.

Abbey Lincoln, cantante e autrice di grande originalità, fu una figura leggendaria del movimento Black Power. Impegnata politicamente negli anni ’60 in seno alla comunità nera, fece della sua musica una cassa di risonanza nella denuncia delle discriminazioni vissute dalla popolazione afroamericana. Ada Montellanico ripercorre la strada di Abbey, ricalcando la forza narratrice delle sue composizioni, il carattere africano del suo universo sonoro e la sua profonda aggressività.

Ada Montellanico Quintet è formato da Ada Montellanico – voce, Giovanni Falzone –tromba, Massimo Pirone-trombone, Jacopo Ferrazza-contrabasso, Valerio Vantaggio –batteria.

Il weekend alle Terme è preceduto dal concerto di venerdì 13 luglio alla Maison Toledo in via Pendio San Giuseppe diPozzuoli con la briosa musica della Dr. Jazz&Dirty Bucks Swing Band. Note swing, che collegano le due meravigliose e creative città di Napoli e New Orleans, da Toledo a storyville, da Carosone ad Armstrong, dal mandolino al banjo, in una fusione tra tradizione europea e musica afroamericana.

La Dr. Jazz&Dirty Bucks Swing Band è formata da Alfredo “Dr. Jazz” Verga – chitarra e voce, Alessandro “Mr. Groove” Panella – contrabasso, Luciano “Mr.Chugga” De Ioanni – batteria, Ettore “Mr.Dirty” Patrevita – Sax.

Il Pozzuoli Faber Jazz Festival, è organizzato dall’Associazione Jazz & Conversation, impegnata da anni a testimoniare il proprio ruolo nella cultura dei Campi Flegrei, attraverso un percorso in cui la musica incontra il territorio, la suggestione dei suoi paesaggi, la sua storia e le sue contraddizioni.

Quest’anno Il Festival ha il sostegno della Faber Italia srl, azienda campana che produce macchine da caffè leader del settore per meccanica e design, particolarmente attenta ai fermenti culturali. Si avvale della collaborazione del Parco archeologico dei Campi Flegrei, del patrocinio morale del Comune di Pozzuoli, del Comune di Bacoli , dell’AACST di Pozzuoli, dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli.

L’ingresso al sito archeologico è di soli 1 euro, fino esaurimento posti

Per maggiori informazioni e prenotazioni: segreteria@pozzuolijazzfestival.it 3473312416 – 335.6684161; www.pozzuolijazzfestival.it

Prossimi Appuntamenti

  • 19 luglio al Lago Lucrino, all’AKademia Cucina & More, la voce e il piano di Lorenzo Hengeller si esibirà assieme a Gianfranco Campagnoli alla tromba e flicorno, raccontando Napoli nel bello e nel brutto, tra note classiche e swing.
  • 21 luglio il grande pianista, compositore e direttore d’orchestra, Enrico Intra che con la cantante afroamericana Joyce Yuille, porta una proposta originale che mescola il cattolico ed europeo canto gregoriano con il protestante e afroamericano spiritual, un mix che conferisce una dimensione straniante e piena di suggestione all’antico canto liturgico. L’Enrico Intra –Joyce Yuille Ensemble si esibirà al Castello di Baia in blues, gregoriani e spirituals, accompagnati da Matteo Bortone ( già nuovo miglior talento per la critica italiana del TOP JAZZ)  al contrabasso e Stefano Tamborrino alla batteria.

Tanti anche gli appuntamenti in programma nei PJF club del territorio flegreo. Per il programma completo e i dettagli degli eventi: www.pozzuolijazzfestival.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *