Il progetto BIO… DINAMICO

Il seminario al complesso monumentale di Santa Chiara: BIO … DINAMICO divulgare, promuovere e valorizzare i prodotti dell’agricoltura biodinamica

di Ciro Santisola

NAPOLI – Nella suggestiva cornice delle antiche cucine del complesso monumentale di Santa Chiara, in via Santa Chiara, nel centro storico di Napoli, dalle ore 17.30 del 18 luglio, è stato tenuto il seminario sul tema BIO … DINAMICO divulgare, promuovere e valorizzare i prodotti dell’agricoltura biodinamica.

Il seminario, terzo appuntamento dell’ideale tour d’Italia in sei tappe del progetto BIO…DINAMICO promosso da AmicoBio, con il patrocinio del Fondo Europeo per lo Sviluppo Rurale, della Repubblica Italiana, della Regione Campania, organizzato in collaborazione dell’Agenzia Agricoltura Biodinamica (APAB), dipartimento dell’Istituto di Formazione di Firenze, ha registrato la partecipazione di numerosi operatori del comparto dell’agricoltura biologica e biodinamica: imprenditori agricoli, tecnici liberi professionisti, rappresentanti del mondo scientifico e della ricerca, funzionari pubblici.

Il progetto BIO… DINAMICO si prefigge l’obiettivo di  divulgare correttamente le pratiche agronomiche «… caratteristiche del metodo dell’agricoltura biodinamica la prima forma di agricoltura biologica» nonchè di promuovere e valorizzare i prodotti dell’agricoltura biodinamica,.

Dopo le prime tappe di Milano e Roma, «… dove sono stati approfonditi i contributi dell’agricoltura biodinamica alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, e la valenza dell’agricoltura biodinamica come patrimonio dell’agricoltura italiana», in quella napoletana, è stato trattato il tema Ricerca e formazione sia nell’ambito biologico che biodinamico.

Al tavolo dei relatori, moderati e introdotti dal giornalista Roberto Conte, capo dell’Ufficio Stampa presso Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, pronti ad esporre le proprie esperienze sono intervenuti:

  • Filippo Diasco, direttore generale delle politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Campania;
  • Enrico Amico, agronomo, imprenditore agricolo, presidente gruppo Amico Bio, vice presidente dell’Associazione Italia il marchio di qualità per tutti i prodotti derivanti dall’Agricoltura Biodinamica (DEMETER);
  • Giuseppe Celano, professore associato di Innovazioni per le produzioni agrarie mediterranee presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università degli Studi di Salerno;
  • Massimo Fagnano, professore associato di Agronomia ed Ecologia Agraria presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;
  • Francesco Giardina, agronomo, coordinatore dell’Associazione Nazionale dei produttori Biologici della Coldiretti;
  • Carlo Triarico, storico della scienza, presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica.

I lavori di BIO … DINAMICO divulgare, promuovere e valorizzare i prodotti dell’agricoltura biodinamica sono stati conclusi dall’avvocato Roberta Cafiero, dirigente dell’Ufficio PQAl 1 Agricoltura Biologica del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo (MIPAAFT).

Immediatamente dopo, in un Cooking Show, allestito nello scenografico refettorio, lo chef Simone Savini, «… reinterpretando i piatti tipici del territorio che lo ospita e trasformando [PRODOTTI freschi di stagione e frutta secca] in meravigliosi capolavori per la vista e per il palato», ha illustrato i prodotti provenienti da agricoltura biodinamica e il loro utilizzo in cucina.

In chiusura ai partecipanti è stato offerto un aperitivo con degustazione di prodotti provenienti da agricoltura biodinamica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: