Il Racconto: Italia, Svezia

di Giovanni Renella

Lorenzo era partito da Frattamaggiore, in provincia di Napoli, con la determinazione che solo un giovane di talento e di belle speranze può permettersi di avere.

Consapevole del talento innato che possedeva  e di un potenziale tecnico affinato con anni di applicazione, non si era mai risparmiato, dedicandosi anima e corpo a quel mestiere che aveva risollevato le sorti sue e della sua famiglia.

L’entusiasmo, con cui affrontava i gravosi impegni a cui era quotidianamente chiamato, finiva con l’essere contagioso, donandogli la capacità di riuscire sempre e comunque a “fare squadra”, anche quando le cose non giravano per il verso giusto.

Sapeva come far felice il pubblico,  che in ogni parte del mondo accorreva sempre numeroso, spesso solo per trascorrere un pomeriggio diverso.

Ineguagliabile nelle rifiniture, rendeva semplice ciò che a tanti appariva arduo, se non addirittura impossibile.

Riusciva a dar corpo a geometrie all’apparenza irrealizzabili, ma che, a ben vedere, seguivano uno schema prestabilito, predisposto in maniera quasi maniacale e definito in ogni singolo passaggio da eseguire.

Non era neanche arrivato in Svezia che già gli mancavano il Sole della sua terra e il calore del suo popolo.

Da Napoli, dove era il leader del suo team, lo avevano inviato a Stoccolma: lì c’era bisogno del suo talento.

Era giunto il momento di scendere in campo e dimostrare le potenzialità del “made in Naples”.

Infatti  sarebbe toccato proprio a lui, Lorenzo da Frattamaggiore,  giovane e brillante ingegnere napoletano, progettare la nuova linea “studio & ufficio”  per il catalogo IKEA 2018/2019.

Altri racconti di Giovanni Renella:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *