Il Teatro, che passione!

Il Carro di Tespi di Il Teatro cerca Casa continua il suo viaggio.

Per il nuovo cartellone sabato 28 novembre alle 20.30 appuntamento con musica e teatro a Piedimonte Matese: andrà in scena ‘Na voce e ‘na chitarra, che vede in scena Lello Giulivo e la sua chitarra.

Sempre sabato 28, alla stessa ora, in un appartamento di Fuorigrotta verrà ospitata la messinscena di Una noche en la Barraca, dedicato al teatro universitario di Federico Garçia Lorca. In scena Leda Conti, Sergio Di Paola e Luigi Leone, per la regia di Sergio Di Paola.

La settimana teatrale in appartamento si chiude domenica 29 novembre alle ore 18 a Caserta, con l’esordio del drammaturgo Giovanni De Luise, che presenta I panni sporchi, con Federica Aiello. Il dranna vede una regia d’eccezione: sarà a cura del direttore artistico di Il Teatro cerca Casa, Manlio Santanelli.

L’offerta teatrale proposta dalla rassegna di Santanelli è quindi variegata: dal recital di Lello Giulivo, dove protagonisti saranno l’attore e cantante napoletano e la sua chitarra, che insieme attraverseranno il repertorio della canzone partenopea tra ‘800 e ‘900. Na voce e ’na chitarra comprende brani musicali, liriche o racconti di autori diversi. Sarà la poesia il trait d’union tra note e narrazioni.

' Na voce e 'na chitarra2

Ritorna il teatro di Federico Garçia Lorca con Una noche en la Barraca. In scena tre personaggi immaginari, che hanno attraversato la campagna spagnola esibendosi su di  palco approntato su di un carro: con questo lavoro rivive l’esperienza magica della Barraca, il teatro universitario allestito dal drammaturgo spagnolo, dove Garçia Lorca e i suoi colleghi proponevano i classici del teatro spagnolo del Seicento, el Siglo de Oro. Qui emerge l’anima giocosa del Poeta spagnolo, quella che aleggia dietro il fuoco delle grandi tragedie successive.

una noche4

Una curiosità: la prima rappresentazione andò in scena proprio in casa di Federco Garçia Lorca.

Il debutto di Giovanni De Luise con la sua opera I panni sporchi, regia a cura di Manlio Santanelli, mette in scena le vicende di una donna del popolo. Federica Aiello, su di una terrazza che si affaccia sul mondo dove c’è una corda con i panni stesi. La donna è in attesa del proprio marito e intanto parla con i vicini, si racconta, e raccontandosi lascia emergere tutta la sua devozione per San Gennaro, per il coniuge, per il clan e il popolo cui appartiene. L’assurdo e l’ironia per raccontare il disordine morale di un mondo in cui ad essere divorate sono dapprima le figure più deboli, i giovani e gli anziani, con la complicità subdola della parte marcia della società.

Per assistere agli spettacoli di Il Teatro cerca Casa, organizzati da Livia Coletta e Ileana Bonadies, è necessaria la prenotazione, attraverso il sito ilteatrocercacasa.it oppure chiamando al 3343347090 – 081 578 24 60.

Al momento della prenotazione verrà fornito l’indirizzo dei padroni di casa che ospitano lo spettacolo.

(Ph di scena by Cesare Abbate, per gentile concessione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *