Impariamo la lezione: la frutta è buona e fa bene

di Ciro Santisola

PORTICI (NA) – All’Istituto Comprensivo Da Vinci – Comes in via Bernini, n. 10 alle 16 di venerdì 16 febbraio  si terrà un incontro divulgativo su Frutta e verdura nelle scuole.

Un programma comunitario, ideato per scoprire insieme il meraviglioso mondo della frutta e della verdura, promosso dall’Unione Europea, coordinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF) e attuato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MiUR), il Ministero della Salute, l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA), le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

Le attività programmate, per l’anno scolastico 2017-2018, sono iniziate lo scorso 27 novembre 2017, con la consegna di frutta e verdura agli Istituti della Scuola Primaria che hanno aderito al programma..

L’incontro, destinato agli insegnanti e alle famiglie degli alunni della Scuola Primaria, rientrante nel novero delle misure educative di accompagnamento al programma, avrà luogo con il seguente programma:

ore 16 – Introduzione all’incontro e saluti, a cura del dirigente scolastico dottoressa Fabiana Esposito

ore 16.15 – Il Programma Comunitario Frutta e Verdura nella Scuola e le Misure educative di accompagnamento, a cura della dottoressa Paola Zinno del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria – Alimenti e Nutrizione.

Si ricorda che:

  • il programma, rivolto ai bambini della scuola primaria, per «incrementare il consumo dei prodotti ortofrutticoli e di accrescere la consapevolezza dei benefici di una sana alimentazione», si prefigge il raggiungimento dei seguenti obiettivi:
  • divulgare il valore e il significato della stagionalità dei prodotti;
  • promuovere il coinvolgimento delle famiglie affinché il processo di educazione alimentare avviato a scuola continui anche in ambito familiare;
  • diffondere l’importanza della qualità certificata: prodotti a denominazione di origine (DOP, IGP), di produzione biologica;
  • sensibilizzare gli alunni al rispetto dell’ambiente, approfondendo le tematiche legate alla riduzione degli sprechi dei prodotti alimentari.
  • alle misure educative di accompagnamento, programmate dal Ministero «per “informare” e sviluppare un consumo consapevole della frutta e della verdura, privilegiando la distribuzione del prodotto fresco », si abbinano «la realizzazione di specifiche giornate a tema, quali visite a fattorie didattiche, corsi di degustazione, attivazione di laboratori sensoriali, al fine di incoraggiare i bambini al consumo di frutta e verdura e sostenerli nella conquista di sane abitudini alimentari».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: