In stampa il II volume di Portici lapidaria

Un’opera frutto del lavoro minuzioso e incessante di Stanislao Scognamiglio, una testimonianza lapidaria della storia di Portici 

di Tonia Ferraro

PORTICI | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI –  Vede finalmente la luce il secondo volume si Stanislao Scognamiglio  Portici lapidaria.

Lo storico Stanislao Scognamiglio

Portici lapidaria, il libro che compendia l’appassionata ricerca compiuta da Stanislao Scognamiglio nel corso di lunghi anni, sembra non poter aver mai la possibilità di concludersi con la parola fine.

Infatti, a questo secondo volume – già pronto da tempo anche se ancora da sbozzare – è stato necessario aggiungere un ulteriore capitolo.

In questo primo quinto del XXI secolo, dall’anno 2001 a oggi, sono state apposte ben trentasei nuove lapidi: la più recente verrà apposta il 24 novembre, e quattro sono state oggetto di restauro.

Uno storico dello stampo del dottor Scognamiglio non poteva certo tralasciare le ultime testimonianze di personaggi e di commemorazioni intessute nella sorprendente vita sociale di Portici: persone e avvenimenti che hanno contribuito a fare grande e ricca di storia questa piccola città che si estende tra il Vesuvio e il mare.

Il genius loci di Portici è una vera e propria divinità protettrice che “convoglia” vivacità, inventiva e creatività in questo piccolo territorio, inducendo a conseguire i più ambiti traguardi. È come se Portici, per un’arcana alchimia, abbia da sempre scritto la storia “dal di dentro”, sia stata sempre al centro di tutto.libro

Siamo particolarmente grati a Stanislao Scognamiglio perché i suoi minuziosi studi su lapidi, epigrafi e iscrizioni sono incisivi e concisi come gli stessi testi che ha approfondito, non lasciano spazi a dubbi e interpretazioni.

Citando le parole di Paul Claudel, ora, grazie a Portici lapidaria, ognuno di noi può affermare che «Quando esiste qualcosa di eterno, come farò per non esserne solo eternamente testimone?»

Siamo certi che per le future generazioni di porticesi, che senz’altro ameranno questi luoghi come noi, Portici lapidaria rappresenterà non solo un motivo di orgoglio per le loro radici, ma soprattutto fonte di insegnamenti e di esempio.

* La copertina del secondo volume di Portici lapidaria è stata elaborata da Roberto Sdino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: