La Bellezza delle donne: il make up moda

di Stefania Cannitiello

makeupmoda2

Il make up moda è una tipologia di trucco molto particolare. Possiamo ammirarlo sui volti delle bellissime modelle durante sfilate o servizi fotografici e inoltre può essere esibito in situazioni come serate a tema, feste carnevalesche o in costume e situazioni simili.

Il trucco moda è caratterizzato innanzitutto dalla creatività; un bravo make-up artist può dare libero sfogo alla sua fantasia e al suo buon gusto, creando un effetto ora sobrio ora eccentrico. In ogni caso parliamo di un tipo di trucco piuttosto complesso e variegato; può dare un’impronta di grande eleganza e raffinatezza così come può contraddistinguere un look finto-trasandato.

Inoltre questo trucco può riprendere motivi etnici oppure rivisitare in versione moderna un trucco d’epoca. In particolare il trucco da sera può seguire gli stilemi del trucco moda; basta che vengano utilizzate delle tonalità molto forti e vistose e, a scelta, aggiunti ritocchi come ciglia finte o glitter luminosi.

Gli occhi possono variare da un trucco più naturale, giocando con accostamenti di colore particolari e di tendenza, o incisivo come per lo smokeyeyes.

makeupmoda

In passerella il trucco deve essere particolarmente accentuato per dare l’opportunità a tutti gli spettatori di poterlo ammirare da ogni parte della sala: il trucco quindi deve rispettare il tema conduttore della sfilata, concordato con lo stilista, e allo stesso tempo deve valorizzare occhi e labbra attraverso un lavoro con i chiari-scuri che metta bene in evidenza lo zigomo, e un rossetto dal tono forte come il rosso, il fucsia o il viola.

Adesso passiamo al camouflage cosmetico. In casi specifici, quando si verificano inestetismi temporanei dovuti, ad esempio, ad una fase attiva di acne o in seguito a interventi di chirurgia plastica ed estetica, può essere utile intervenire con tecniche di camouflage ovvero con un trucco “terapeutico” realizzato con cosmetici particolarmente coprenti.

makeupmoda1

Il camouflage può essere usato anche per altre patologie della pelle come couperose, macchie solari, cicatrici, ustioni, psoriasi. Questi prodotti devono assicurare una permanenza sulla pelle di almeno 24 ore e devono perciò essere resistenti all’acqua e contenere un filtro solare. Rispetto ad un normale fondotinta è una crema più densa e può essere fluida o compatta. Normalmente contiene oli minerali, cere e ossidi di titanio, che è utilizzato come filtro solare e come addensante. La colorazione è data dagli ossidi di ferro.

Il camouflage può essere utile a i pazienti dal punto di vista psicologico e considerato come un supporto a terapie mediche. Anche se è un trucco “temporaneo” per gli inestetismi, può essere infatti utile adottarlo per aumentare l’auto-stima del paziente in attesa di interventi più mirati.

I prodotti usati per il camouflage devono avere caratteristiche di ipoallergenicità, non causare irritazioni e comedoni e devono assicurare una copertura di lunga durata (24 ore) ed essere waterproof (non rimuovibili con l’acqua). È preferibile utilizzare prodotti privi di profumi e conservanti.

stefania-cannitiello

La rubrica La bellezza delle donne è a cura di Stefania Cannitiello, estetista, visagista e truccatrice professionista. La sua mission è quella di trovare il make up migliore per esaltare e valorizzare la bellezza di ogni donna, rispettandone le caratteristiche fisiche e psicologiche. Svolge il suo lavoro con grande dedizione, precisione e professionalità.

Per contatti e appuntamenti: 3206273608; stefaniacannitiello@libero.it;  www.stefaniacannitiello.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: