La bellezza delle donne: il trucco delle labbra

di Stefania Cannitiello

Le labbra sono un richiamo attraente, un messaggio estetico di partenza. Inoltre la bocca possiede tre caratteristiche umane più squisite e cioè il sorriso, il bacio e la parola.

Molte donne hanno l’abitudine di ingrandire o ridurre la forma delle labbra, ma lo fanno in modo scorretto, con il risultato che la correzione è molto evidente. Se si desidera correggere la forma delle labbra bisogna saperlo fare alla perfezione senza asimmetrie e sbavature.

Il colore va deciso insieme alle nuance che si usa sugli occhi. Ad esempio se vengono scelti colori con tonalità fredde bisognerà usare un rossetto che si accordi a quella tonalità. Se invece la scelta è caduta su di un ombretto dai colori caldi come il marrone, il terracotta o il dorato, allora starà bene un rossetto caldo aranciato, un bel marrone, terracotta.

I rossetti, come la tinta dei capelli e degli occhi devono essere in sintonia con lo smalto scelto, devono dunque alla forma dei denti e delle gengive: i rossetti scuri mettono inevidenza lo smalto dei denti. I rossetti chiari sono adatti ai denti bianchissimi e cangianti. I rossetti beige/ambra da evitare se i denti non sono perfettamente bianchi.

Per le gengive alte bisogna evitare tonalità accese come l’arancio e il rosa acceso e usare tonalità più tenui.

Per i denti sporgenti bisogna evitare tonalità troppo vivaci, perlate, rossi intensi perché mettono in risalto i denti.

Il colore del rossetto è fortemente influenzato dalla luce che lo illumina.

È poi necessario stendere il rossetto con l’apposito pennellino in modo da ottenere una distribuzione più uniforme sulle labbra e poterne seguire e correggere meglio i contorni.

Evitare che la bocca, dopo essere stata truccata, risulti impastata di cosmetico: va passata una salviettina in modo da asciugarla del rossetto superfluo.

La prima regola per il trucco delle labbra carnose è quella di non ricorrere mai ai rossetti vistosi. Quindi bisogna scegliere fra i colori pastello la tinta più adatta al proprio tipo.

Per una bocca dai contorni irregolari è necessario invece segnare – seguendo un’immaginaria linea regolare – i bordi con il pennello o con una matita dello stesso colore dell’abituale rossetto. Lo scopo è quello di lasciare alla bocca la tonalità più naturale possibile. Se ne sfuma poi l’interno e tutto il resto delle labbra, sempre con un rossetto chiaro.

Per una bocca il cui labbro superiore sia più grosso di quello inferiore procedere nel seguente modo: stendere il rossetto in modo omogeneo sulle labbra, asciugarlo con una salvietta e incipriare le labbra leggermente. Disegnare con la matita o con il pennello il bordo delle labbra ingrandendo appena quello inferiore con una tonalità più scura di rossetto.

Per una bocca invece il cui labbro superiore sia più sottile di quello inferiore, si dovranno compiere le stesse operazioni trucco del caso precedente incidendo sul labbro superiore e insistendo in modo particolare lungo i bordi.

Il lucidalabbra deve essere poi usato solo per illuminare l centro delle labbra e all’interno della matita.

Gli angoli inferiori della bocca devono essere contornati rientranti rispetto a quelli superiori, non si deve mai portare il labbro inferiore ad una lunghezza maggiore di quello superiore.

La rubrica La bellezza delle donne è a cura di Stefania Cannitiello, estetista, visagista e truccatrice professionista. La sua mission è quella di trovare il make up migliore per esaltare e valorizzare la bellezza di ogni donna, rispettandone le caratteristiche fisiche e psicologiche. Svolge il suo lavoro con grande dedizione, precisione e professionalità.

Per contatti e appuntamenti: 3206273608; stefaniacannitiello@libero.it;  www.stefaniacannitiello.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: