La bellezza secondo FAI

La bellezza secondo Me, incontri e racconti a tema con i protagonisti dell’arte nei luoghi dove questa nasce e si crea, il nuovo progetto organizzato dalla Delegazione FAI di Napoli

NAPOLI- Alla Chiesa di San Rocco  in piazza san Pasquale a Chiaia mercoledì 25 settembre alle ore 18  sarà presentata la prima edizione di La bellezza secondo Me, il nuovo progetto organizzato dalla Delegazione FAI di Napoli.

La bellezza secondo Me è nato per riscoprire la bellezza nell’arte, nella letteratura, nel teatro, nella musica e nella vita attraverso speciali incontri con i protagonisti dell’arte, negli stessi luoghi dove nasce e si crea.

Dopo i saluti e l’introduzione di Maria Rosaria de Divitiis, Presidente FAI Campania, a presentare il programma saranno gli ideatori Francesca Vasquez, Capo Delegazione FAI Napoli e Cherubino Gambardella, curatore artistico del progetto, insieme agli ospiti di questa prima edizione: Antonio Biasucci, Sergio Fermariello, Michele Iodice, Silvio Perrella, Sergio Ragni, Andrea Renzi e Federica Sheehan.

In programma un calendario di otto appuntamenti, da ottobre  fino a maggio 2020 (tutti a prenotazione obbligatoria) in cui i maestri delle diverse arti e discipline esprimeranno la loro personale idea di bellezza, descrivendola e raccontandola nelle sue infinite sfumature ed emozioni.

«L’idea di progettare un ciclo di incontri sul tema della Bellezza nasce dal desiderio di proporre ai nostri iscritti e a tutti gli “Amici del FAI” un filo conduttore sul lavoro di persone che, in maniera straordinaria, si confrontano costantemente in campi artistici diversi – ha dichiarato Francesca Vasquez, Capo Delegazione FAI Napoli – Le possibilità di vedere, di contemplare, di godere di ciò che l’arte realizza, le nuove aperture sul mondo che essa dischiude, quando sono espresse nell’opera d’arte, rimangono sempre a disposizione di chiunque sia in condizione di intendere l’opera stessa.  L’eccezionalità della nostra proposta è nel consentire di entrare direttamente nei luoghi magici dove l’arte della bellezza nasce e costantemente produce altra bellezza. Grazie infatti alla generosità dei nostri protagonisti saremo accolti nel loro personalissimo regno e da loro guidati nella conoscenza della loro idea di arte.»

Sarà l’artista Sergio Fermariello ad aprire, mercoledì 3 ottobre alle ore 17.30, nella seicentesca Villa Belvedere in Via Aniello Falcone, la prima edizione di La Bellezza secondo Me con un appuntamento dal titolo Sulla bellezza: la fabbrica del tempo.

Mercoledì 23 ottobre, invece, Michele Iodice riceverà il pubblico nel suo laboratorio di Salita Capodimonte con un incontro dedicato a Visioni e sogni.

A chiudere gli appuntamenti del 2019, mercoledì 13 novembre il fotografo Antonio Biasucci condurrà il pubblico in uno speciale percorso in La fotografia come paesaggio interiore  negli spazi de Il Cartastorie, presso il Museo dell’archivio Storico del Banco di Napoli.

Gli incontri inaugureranno il 2020 con l’attore Andrea Renzi che con il suo appuntamento dal titolo Il mio Tavolino accoglierà i partecipanti lunedì 27 gennaio negli spazi della Sala Assoli.

Giovedì 20 febbraio sarà Cherubino Gambardella a raccontarsi con la Bellezza come eversione imperfetta nel suo studio alla Riviera di Chiaia.

Tentativi di perfezione è il titolo dell’incontro con il musicologo Sergio Ragni in programma giovedì 12 marzo, che riceverà gli ospiti a Villa Belvedere nella casa museo dedicata a Gioacchino Rossini.

Giovedì 16 aprile lo scrittore Silvio Perrella racconterà la sua bellezza con l’appuntamento Rime petrose nello scenario della Salita del Petraio.

L’ultimo incontro di La bellezza secondo Me sarà a maggio, con data ancora da definire: Federica Sheehan con Paradiso: Thomas Dane Gallery a Casa Ruffo sarà presente alla Thomas Dane Gallery in via Crispi.

«Credo che questo ciclo di incontri, promosso dalla delegazione di Napoli del FAI, sia particolarmente importante perché affronta da più punti di vista il tema della bellezza, che visto come una sinfonia di apporti può realmente diventare un’opportunità di riscatto militante – ha sottolineato Cherubino Gambardella, curatore artistico dell’iniziativa e protagonista di uno degli incontri – La bellezza, infatti, non è una cosa secondaria ma, specialmente in questo periodo, può trasformarsi in uno strumento educativo che ci aiuterà ad essere più sensibili, più attenti alla collettività e più impegnati nell’accettare e nell’impadronirci di formule diverse per rendere migliore la nostra quotidianità. Inoltre, lavorare con la bellezza e sulla bellezza è oggi uno dei pochi strumenti educativi che non può essere considerato superfluo ma necessario per una città, un paesaggio, una comunità di persone insediate con consapevolezza

Tutti gli incontri sono con posti limitati e con prenotazione obbligatoria via email all’indirizzo napoli@delegazionefai.fondoambiente.it.

Il contributo di partecipazione è:

Iscritti FAI: 15 € per un singolo incontro. Abbonamento per 5 incontri 60 €.

Non iscritti al FAI: 20 € euro per ogni singolo incontro. Abbonamento per 5 incontri 100 € con iscrizione ordinaria inclusa.

Il contributo di partecipazione richiesto sarà utilizzato per gli scopi istituzionali della Fondazione. Sarà possibile iscriversi al FAI e prenotarsi agli incontri durante la presentazione di mercoledì 25 settembre alla Chiesa di san Rocco.

Di seguito il programma in dettaglio

LA BELLEZZA SECONDO ME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: