La città ribelle in Convento

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI (NA) – Nel salone conferenze del convento di Sant’Antonio da Padova, al civico 74 di via dell’Università, alle ore  18 di martedì 20 febbraio si terrà la presentazione del libro La Città Ribelle – il caso Napoli.

Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, ex magistrato e già parlamentare europeo, nel suo libro racconta come, dopo decenni di mala politica esercitata dai partiti che hanno governato il paese e un conflittuale rapporto tra governo centrale e istituzioni cittadine, la stereotipata immagine della terza città d’Italia «Napoli invasa dai rifiuti, ostaggio della camorra, sull’orlo della bancarotta» stia progressivamente cambiando. Un cambiamento voluto e attuato, grazie «alla voglia di partecipare, un modo di far politica che ha fatto sentire la gente vicina al potere, in controtendenza con quanto accade a Roma e in molte altre città».

Questo, unitamente alle soddisfazioni e alle nuove sfide del sindaco, votato, «… dai movimenti ai centri sociali, dai collettivi studenteschi alle associazioni dei cittadini, ai comitati di lotta» rappresentano il punto focale di La Città Ribelle – il caso Napoli.

Il testo è stato realizzato con la collaborazione della giornalista Sarah Ricca e grazie ai contributi degli scrittori, il romanziere Maurizio de Giovanni e il poetae scrittore Erri De Luca.

Il dibattito La Città Ribelle – il caso Napoli sarà moderato dal giornalista Alessandro Iovino.

La comunità francescana dei Frati Minori Conventuali e La Cetra Angelica onlus, invitano la cittadinanza a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: