La grande tradizione dell’Infiorata

di Ciro Santisola 

SAN VALENTINO TORIO (SA) – Nella piccola e graziosa frazione di Casatori del comune dell’Agro Nocerino Sarnese, da venerdì 15 fino a domenica 17 settembre, si terrà la 22esima edizione dell’Infiorata di Casatori.

Come avviene ogni anno, anche per l’edizione 2017, saranno due i temi che ispireranno i tappeti floreali della manifestazione, organizzata dalla Parrocchia di Santa Maria delle Grazie con l’affiancamento dell’Associazione Culturale Le Vie dei Colori e della Cooperativa Sociale L’Onda.

Inoltre, l’appuntamento si avvarrà del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, del Comune di San Valentino Torio,  dell’Associazione Nazionale delle Infiorate Artistiche – Infioritalia e dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Infiorata.

«… Il Viaggio è il soggetto da cui dovranno trovare ispirazione gli artisti che vorranno presentare un loro disegno per la realizzazione dei tappeti, mentre per gli alunni delle scuole primarie un viaggio attraverso la storia di Il libro della giungla».

La kermesse valentinese, si terrà nel terzo fine settimana di settembre, in occasione dei festeggiamenti esterni tenuti in onore di Maria SS. Addolorata, patrona della Comunità Parrocchiale della frazione Casatori.

Nata nel 1996, l’Infiorata ha l’intento di riportare, il «… piccolo centro dell’Agro, all’attenzione degli addetti ai lavori nel campo dell’agricoltura e del commercio, nonché per inserirlo artisticamente e culturalmente negli itinerari turistici».

Al centro della frazione di Casatori, potranno essere ammirati i tappeti floreali che, ispirati  a vari temi religiosi o a dipinti e sculture famose, celebreranno il Mistero della Beata Vergine Maria e di Gesù Cristo suo Figlio.

Questi tappeti, derivanti dalla tradizione dei fedeli di cospargere le strade di fiori e di foglie, al passaggio processionale delle sacre immagini, offriranno ai visitatori, ai turisti, agli appassionati del bello, ai curiosi l’occasione di poter ammirare delle vere composizioni d’arte, realizzate con milioni di petali, ben coordinati, nella loro molteplice diversità di colori.

Questo il programma dei festeggiamenti civili:

Venerdì 15 settembre 2017

  • ore 19.30 – Largo Tringiale: Inizio dell’Omaggio Floreale alla Vergine Addolorata
  • ore 20 – Complesso parrocchiale: XXII Sagra I sapori antichi della terra
  • ore 21.30 – Complesso parrocchiale: Spettacolo musicale del Gruppo Duo Rum

Sabato 16 settembre 2017

  • ore   9.30 – Allestimento della XIX edizione nazionale dei Piccoli Infioratori dal tema Il  libro della giungla
  • ore 16 – Allestimento dei tappeti floreali per la XXII Edizione dell’Infiorata di Casatori dal tema Il viaggio; del XIX Festival delle Infiorate con i paesi ospiti
  • ore 19.30 – Complesso parrocchiale: Spettacolo della Scuola di danzaPaso Adelante
    ore 20 – Complesso parrocchiale: XXII Sagra I sapori antichi della terra
  • ore 22 – Complesso  parrocchiale:  Spettacolo  musicale  di  Mariano Apicella Acoustic Set

Domenica 17 settembre 2017

  • ore   9.30 – Visita guidata ai tappeti
  • ore 10 – Via dell’Infiorata: servizio radiofonico in diretta su Radio Kiss Kiss Italia
  • ore 12.30 – Salone parrocchiale: Momento istituzionale con i paesi ospiti alla presenza delle Autorità Civili
  • ore 19.30 – Complesso Parrocchiale: Spettacolo della Scuola di danzaAnima Danzante
    ore 19.45 – Complesso Parrocchiale: XXII Sagra I sapori antichi della terra
  • ore 20 – Largo Trinciale: Concerto di Musica del GruppoHarmonia
  • ore 23 – Regale passaggio della Venerata Immagine della Madonna sui tappeti di fiori.

Nel’ambito dell’Infiorata di Casatori, avranno luogo:

  • i due concorsi: Un Bozzetto per l’Infiorata, riservato alla categoria artisti, e Un Bozzetto per i Piccoli Infioratori, destinato agli allievi delle scuole medie
  • la XIX edizione del Festival delle infiorate

Dal 1998, il Festival, si propone «… di far conoscere e valorizzare l’arte dell’infiorare, arte che vede molti comuni italiani e di altre nazionalità,  impegnati, dalla settimana santa alla fine dell’estate, a rendere omaggio al Corpus Domini o ai propri patroni, con la realizzazione di queste stupende opere floreali».

La manifestazione 2017 annovererà la partecipazione di molti comuni italiani, aderenti all’Associazione Nazionale Infiorate Artistiche e all’Associazione Nazionale Città dell’Infiorata, e della cittadina spagnola di  Foz.

Inoltre alla seconda edizione di I Piccoli Infioratori dieci ragazzi per ogni comune, parteciperanno alla realizzazione di tappeti floreali, su bozzetti realizzati dagli stessi, legati a temi a loro cari, quali i fumetti e i cartoni animati.

Al termine della giornata dedicata a I Piccoli Infioratori dopo le premiazioni, i ragazzi potranno prendere parte alla divertentissima Battaglia dei Fiori.

  Il Comitato Cappella San Ciro di Portici, nella persona di Antonio Lippolis, presidente dell’Associazione Borgo Antico, accolto l’invito,  partecipèrà alla 22esima edizione dell’Infiorata valentinese, con una sua originale realizzazione.

L’equipe dei maestri infioratori porticesi, capitanata da Angelo Di Napoli, autore del bozzetto,  Francesco Mondanaro, Giorgio D’Andrea, responsabile della comunicazione, Vincenzo Parenti, coordinatore della parte tecnica, e il resto del gruppo, con l’abituale meticolosa maestria comporranno la figura, in modo che attraverso i petali si possa esternare arte religiosità e tradizione.

Articoli correlati:

http://wp.me/p60RNT-TY;

http://wp.me/p60RNT-Ua; 

http://wp.me/p60RNT-UR;

http://wp.me/p60RNT-1Hp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: