La grotta della Dragonara

BACOLI (NA) – Il collettivo LunAzione – Teatro Ovunque sabato 17 settembre alle 10.30 invita ad una suggestiva escursione alla Grotta della Dragonara, n evento eccezionale in un luogo magico alla ricerca del mito del giovane Miseno, l’araldo di Enea fatto perire proprio in quelle acque dall’invidioso dio Tritone.

La grotta della Dragonara sarà la location di una rappresentazione teatrale sul mito di Misenum. Si andrà inoltre alla scoperta della città antica attraverso una visita guidata ai siti archeologici: Teatro romano, Grotta della Dragonara e Sacello degli Augustali.

La Grotta della Dragonara deve il suo nome al termine greco tracon, roccioso. Era adibita al rifornimento d’acqua le innumerevoli ville site in zona. La presenza di una fonte d’acqua dolce, utilizzata fino ad alcuni anni fa dagli abitanti del luogo, lascia pensare che questa e le altre cisterne fossero utilizzate per la villa marittima attribuita a Lucullo. Nelle vicinanze si trovano ninfei e peschiere semisommersi e la Piscina Mirabilis, pubblica e di maggior capacità.

Nel Medioevo la grotta della Dragonara era nota come Bagno del Finocchio poiché intorno si coltivavavano questi ortaggi. In seguito venne probabilmente utilizzata come luogo di sepoltura.

Luoghi pregni di storia: a Misenum nel 31 a.C. sotto Augusto fu allocata la base segreta della Classis Praetoria, la flotta imperiale.

Una degustazione di prodotti tipici flegrei  entro le 13 chiuderà il percorso.

L’appuntamento rientra nella rassegna di cultura e tradizione dei Campi Flegrei Malazé.

L’organizzazione dell’evento è a cura di Flegreando e di Misenum.

Ticket di partecipazione 12 euro a persona. Prenotazione obbligatoria.

Per maggiori informazioni: 3496537921; info@flegreando.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: