La scienza, cos’è?

Cos’è la scienza? È una faticosa avventura per arrivare dove nessuno è mai stato prima, è passione. Se ne discute con la senatrice a vita e scienziata Elena Cattaneo

Dal Covid-19 alle staminali, dall’agricoltura all’omeopatia, la scienza è senz’altro lo strumento più efficace che abbiamo per esorcizzare le paure e le ideologie. E, nelo spesso tempo, per continuare a meravigliarci.

Mai come in questo momento storico di “lotta globale alla pandemia” la scienza e lo scienziato sono sotto i riflettori dell’opinione pubblica. Molteplici sono le domande e le riflessioni che questa condizione apre sia tra i cittadini sia all’interno della comunità scientifica.

Si discuterà di questo tema martedì 14 dicembre alle ore 15 nell’Aula Magna storica dell’Ateneo federiciano in corso Umberto I.

In un incontro dal titolo La scienza oggi la Professoressa, nonché Senatrice a vita, Elena Cattaneo, che recentemente ha pubblicato il libro Armati di Scienza, Raffello Cortina Editore

Nello stendere il volume Elena Cattaneo ha affrontato alcune delle questioni più ricorrenti del rapporto scienza-opinione pubblica, scienza e politica e scienza e metodo.

La professoressa Cattaneo è farmacologa, biologa, accademica e senatrice italiana. Nota per i suoi studi sulla malattia di Huntington e per le sue ricerche sulle cellule staminali. È stata nominata senatrice a vita nel 2013 a insieme al Maestro Claudio Abbado, all’Architetto Renzo Piano e al Fisico Carlo Rubbia. È la più giovane senatrice a vita nominata nella storia della Repubblica, terza donna, dopo Camilla Ravera e Rita Levi-Montalcini, a ricoprire la carica.

Apriranno l’incontro i saluti istituzionali di Matteo Lorito, Rettore dell’Università Federico II e di Luigi Nicolais, Delegato della Ministra Cristina Messa. L’intervento della professoressa Cattaneo sarà introdotto dal professor Maurizio Bifulco, ordinario di Patologia generale e storia della medicina presso il Dipartimento di Medicina molecolare dell’Ateneo Federiciano.

Per assistere alla tavola rotonda è obbligatorio essere registrati, esibire il green pass e indossare la mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: