La Spagna e la sua cucina

Lo chef Juan Carlos Benito protagonista dal 14 maggio di 4 incontri sulla cucina spagnola all‘Instituto Cervantes di Napoli

NAPOLI – L’Instituto Cervantes dal 14 maggio al 4 giugno presenta La storia della Spagna nella sua gastronomia, un ciclo di quattro incontri online, in diretta e a cadenza settimanale, con lo chef Juan Carlos Benito.

Durante ogni sessione in programma il giovedì dalle ore 16 alle 17, il rinomato chef castigliano preparerà un piatto tipico della tradizione gastronomica spagnola. Oltre a mostrare le varie fasi per arrivare al prodotto finale, racconterà la storia del piatto, le origini e la tradizione, riflettendo, così, sull’epoca storica e il contesto sociale nel quale è nato.

Juan Carlos Benito Ciria (Soria, 1982) è un giovane e brillante chef spagnolo, collaboratore di Ferran Adrià nel 2005/2006, presso l’Hotel El Bulli. Dopo la formazione accademica, perfeziona la propria preparazione partecipando a corsi specifici e a importanti concorsi. Tra questi, ricordiamo quelli di perfezionamento tecnico di cucina creativa, di pasticceria, e VI e VIII Concursos de Cocina de la Feria de la Trufa de Abejar, nei quali si classifica primo. Talento, creatività e solidità tecnica sono le caratteristiche che continuano a contraddistinguere il suo percorso professionale.

Le diverse ricette proposte per i quattro incontri sono:

  • 14 maggio: La nostra versione della zuppa castigliana;
  • 21 maggio: la tortilla di patate e la sua versione mini;
  • 28 maggio: salmorejo con tocchetti di jamón ibérico;
  • 4 giugno: merluzzo in salsa verde.

La zuppa castigliana o di aglio – protagonista del primo incontro – è un piatto tipico della gastronomia del nord della Spagna. Si tratta di una zuppa di origine umile, che prevede numerose varianti, a seconda delle possibilità economiche della famiglia e dei gusti del cuoco. Un piatto adatto agli inverni rigidi del nord della penisola Iberica e fonte di energia per il lavoro nei campi.

Le ricette proposte racconteranno, attraverso un percorso ideale, le differenti regioni spagnole dal nord al sud, passando da una gastronomia tradizionale alla cucina moderna. Naturalmente non si trascurerà l’aspetto più scientifico della questione, toccando anche temi prettamente nutrizionali.

Il pubblico, partecipando agli incontri in diretta tramite la piattaforma Zoom, avrà la possibilità di fare domande e interagire con lo chef di Grumer.

La partecipazione è gratuita, ma per accedervi bisogna richiedere link e password all’indirizzo di posta elettronica: cultnap@cervantes.es.

Per maggiori informazioni: Instituto Cervantes 081 195 63311  cennap@cervantes.es

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: