La tradizione porticese del tappeto di fiori

di Ciro Santisola

PORTICI (NA) – In occasione della festa esterna di San Ciro, medico, eremita e martire, una traversa del quartiere di edilizia popolare di via Benedetto Croce, ha ospitato il devozionale omaggio al santo alessandrino.

Giorgio Faggio, Fabio Cione, Alessandro Madonna, Enzo Gargiulo, Carmine Palumbo, prendendo spunto dalla frase «… Quando il potere dell’amore supererà l’amore per il potere il mondo potrà scoprire la pace», pronunciata dal chitarrista e cantautore statunitense Jmi Hendrix, domenica 6 maggio, hanno realizzato un’opera meravigliosa e densa di significato. Che San Ciro aiuti il mondo a liberarsi dalle prepotenze.

Il gruppo di giovani, a nove anni dalla sua prima esperienza, con l’impiego di petali di gerbera, terreno, sabbia diversamente colorata e corteccia di pino, ha composto il suo messaggio di pace.

Il magnifico tappeto è stato realizzato su disegno di Luca Zuccarini, studente dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli.

Un altro tappeto, seppur di modeste dimensioni, ma dall’intensa significativa espressione di fede, è quello realizzato da alcune famiglie di via Ernesto Della Torre.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: