La Zizzona di Battipaglia in festa

di Renato Aiello

Il successo della mozzarella di bufala detta Zizzona di Battipaglia, ottenuto sul piano nazionale dopo la consacrazione del grande schermo con il film Benvenuti al Sud), è ormai un dato di fatto che rende l’oro bianco del Cilento e di Battipaglia, capitale virtuale del regno della regina bianca, una certezza sulle nostre tavole.

Dopo aver stregato anche a Roma attori come Maurizio Mattioli, Ambra Angiolini, Michele Placido e Stefano Fresi, passati alla scorsa edizione di Cinecibo, e ovviamente Alessandro Siani, Nunzia Schiano e Claudio Bisio (che nella pellicola di Benvenuti portava la mozzarella nella Milano devota al gorgonzola), il fascino di sua maestà la zizzona più amata del cinema sarà celebrato nella seconda edizione di La  Zizzona di Battipaglia in festa, in programma dal 15 al 17 Settembre prossimi. Tre serate dedicate al prodotto caseario d’eccellenza della Piana del Sele e di tutto il Cilento che si terranno presso lo Stadio Pastena di Battipaglia.

L’evento, patrocinato dal Comune di Battipaglia e promosso dal caseificio La Fattoria, è organizzato dall’associazione Cinegusto e si annuncia ricco di appuntamenti gastronomici e di intrattenimento vario. Un’intera kermesse che partirà ogni giorno dalle ore 18 con l’ apertura dell’area gastronomica e che seguirà con spettacoli musicali, showcooking, incontri con noti foodblogger, chef, un contest musicale tra band emergenti,  l’attesissimo campionato del mondo dei “mangiatori di Zizzona” e l’elezione di Miss Talento e simpatia.

Tra i numerosi ospiti presenti sul palco dello Stadio di Battipaglia, vanno segnalati due nomi in particolare: il comico cabarettista Alessandro Bolide direttamente dalla trasmissione Made in Sud, capace di superare gli stereotipi napoletani mettendo in risalto, con occhio critico, tutte le difficoltà che ha avuto nella sua vita con le donne, con la sua famiglia e con la sua città. E poi il cantante Tony Tammaro (visto quest’anno nel film La Parrucchiera di Steafano Incerti) che, con le sue parodie cantate, prende in giro da 20 anni la “tamarragine”, ossia l’imitazione dello stile di vita delle “classi alte” da parte dei ceti popolari, tra Scalea e Baia Domizia, due luoghi del cuore nelle sue canzoni tamarre.

Una tre giorni volta all’insegna della spensieratezza e del buon cibo, con uno spettacolo tutto documentato dalla diretta di Radio Castelluccio.

La presentazione ufficiale di questo evento avverrà al Festival del Cinema di Venezia, nel prestigioso spazio allestito dell’Italian Pavilion all’Hotel Excelsior, nella giornata di martedì 5 settembre alle 15.45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: