L’ambasciatore polacco visita Villa Arianna

CASTELLAMMARE DI STABIA (NAPOLI) – L’ambasciatore polacco Tomasz Orlowski nel pomeriggio di giovedì 28 luglio ha fatto visita agli scavi archeologici dell’antica Stabiae.

Accolto dal Direttore Generale  Massimo Osanna e dal sottosegretario Antimo Cesaro, la  oresenza del diplomatico è stata l’occasione per fare il punto sugli interventi condotti nel sito da parte dell’Accademia di Belle Arti di Varsavia, nell’ambito della convenzione tuttora esistente tra la Soprintendenza Pompei. e la Fondazione RAS.

Affreschi Stabia1

Il contributo dell’Accademia di Varsavia ha interessato interventi di consolidamento e pulitura degli apparati pittorici di alcuni ambienti della villa (cubicula e vano annesso) di Villa Arianna.

La Villa deve il suo nome ad un affresco in una parete del triclinium raffigurante Arianna, la mitologica figlia del re di Creta Minosse e di Pasifae.

Affreschi Stabia 3

Il team polacco, coordinato dai professori Krzysztof Chmielewski e Julia Burdajewicz, ha coinvolto 5 studenti dell’ultimo anno dell’ Accademia per 4 settimane nel restauro degli apparati decorativi dei suddetti ambienti. ll piano di lavoro e tutti gli interventi e i trattamenti eseguiti, così come i materiali usati sono stati preventivamente concordati con i restauratori dell’Ufficio Scavi di Stabia Luigi Giordano e Teresa Squillante.

Il lavoro eseguito costituisce un intervento completo  e risolutivo sul restauro degli affreschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *