Le opere per disinquinare il Sarno

Energie per il Sarno, avviati i lavori previsti dal programma che punta a disinquinare il corso d’acqua entro il 2025

PAGANI (SA) – GORI | Gestione Ottimale Risorse Idriche prosegue con le opere previste dal programma Energie per il Sarno: al via nuovi interventi per il potenziamento del servizio fognario e depurativo e il risanamento del bacino idrografico del fiume, obiettivo su cui è al lavoro in sinergia con Regione Campania ed Ente Idrico Campano.

Nell’ambito del progetto Energie per il Sarno, che punta a disinquinare il nostro corso d’acqua entro il 2025, si inseriscono anche i lavori per il completamento della rete fognaria nel Comune di Pagani. Martedì 8 novembre c’è stato l’avvio del cantiere alla presenza del Sindaco, Raffaele Maria De Prisco, del Coordinatore del Distretto Sarnese-Vesuviano dell’Ente Idrico Campano, Raffaele Coppola, e del Responsabile Investment, Program e Services di Gori, Andrea Palomba.

Oggi inauguriamo con Gori un cantiere molto significativo per la città di Pagani, che porterà notevoli migliorie al servizio fognario, con il completamento delle reti e la riduzione degli allagamenti in punti nevralgici come via Cesarano e via Leopardi – ha dichiarato il Sindaco, Raffaele Maria De PriscoRingraziamo l’ente esecutore Gori per il proficuo dialogo instaurato ed Eic per la collaborazione costruttiva, che ha portato alla realizzazione di una progettualità che assecondasse le nostre esigenze più impellenti. Attraverso l’assessore Felice Califano abbiamo lavorato affinché tutte le nostre esigenze potessero giungere in modo puntuale sui tavoli decisori. Attendiamo anche gli interventi sugli acquedotti, già parzialmente iniziati. I cittadini riscontreranno benefici notevoli in breve tempo, anche grazie alle sinergie che stiamo instaurando sul territorio.

Le opere, finanziate dalla Regione Campania per 2.000.000 di euro e di cui Gori è soggetto attuatore, attraverso il completamento dei collettori comprensoriali e l’estensione della rete fognaria, consentiranno di portare a depurazione all’impianto di Angri i reflui provenienti da via Cesarano, via Leopardi, via Perone, Via Mangioni, traversa Mangioni, via Vicinale Filettine, traversa Seconda Filettine, via Corallo e via Lamioni. Il progetto prevede, tra le altre cose, la realizzazione degli allacci alle utenze residenti, la realizzazione di un impianto di sollevamento in via Lamioni e l’attivazione di uno scaricatore di piena a Sant’Egidio del Monte Albino, in via Ippolito.

Prosegue la nostra azione per il risanamento degli schemi fognari e depurativi e il superamento dell’emergenza ambientale che interessa il bacino idrografico del fiume Sarno, grazie ad un programma di 42 interventi di cui fanno parte le importanti opere avviate oggi a Pagani, che saranno ultimate a luglio 2023,  e sono frutto anche della positiva interlocuzione con l’Amministrazione Comunale, ha sottolineato il Responsabile Investment, Program e Services di Gori, Andrea Palomba.

Così il Coordinatore del Distretto Sarnese-Vesuviano dell’Ente Idrico Campano, Raffaele Coppola.: Un momento storico per i cittadini di Pagani, che testimonia la fortissima attenzione verso i territori e il proseguimento di un percorso in cui i Comuni sono tornati protagonisti del sistema idrico integrato, anche attraverso una serie di attività di ascolto e coinvolgimento dei territori.

Proprio in tale ottica, amministrazioni comunali, associazioni e cittadini, per la prima volta, possono monitorare lo stato di avanzamento degli interventi per il disinquinamento del fiume Sarno attraverso il portale energieperilsarno.it: uno strumento ispirato ai valori di chiarezza, trasparenza e condivisione. Grazie al portale, infatti, è possibile raccogliere informazioni utili sul fiume, sugli impianti di depurazione e su tutte le opere in corso, visionando le mappe interattive degli scarichi in ambiente e partecipando al cambiamento con l’invio di proposte e segnalazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: