Il libro, Il Cratere. Che fine fanno i ragazzi di camorra

NAPOLI – Nella sede della Fondazione Pol.i.s.  in via Raffaele De Cesare 28, quartiere Santa Lucia, martedì 6 febbraio alle 17 si terrà la presentazione del libro di Gianni Solino Il Cratere. Che fine fanno i ragazzi di camorra, edizioni La Meridiana), scritto da .

Al dibattito, moderato da Geppino Fiorenza, presidente del comitato scientifico Fondazione Pol.i.s., interveranno insieme all’autore don Tonino Palmese, vicepresidente Fondazione Pol.i.s., Isaia Sales, dell’Università Suor Orsola Benincasa e autore della prefazione di Il Cratere. Che fine fanno i ragazzi di camorraFabio Giuliani, refefente regionale di LiberaGianluca Guida, direttore dellI.P.M di Nisida, Cesare Moreno, presidente dell’associazione Maestri di StradaOttavio Lucarelli, presidente dell’OdG Campania.

L’autore. Gianni Solino è nato a Villa di Briano (Caserta), Da sempre si interessa dei movimenti pacifisti e anticamorra, e continua ad impegnarsi nell’associazionismo, particolarmente con Libera, Comitato don Peppe Diana e Scuola di Pace don Peppe Diana.

Il libro Il Cratere. Che fine fanno i ragazzi di camorra. Negli ultimi anni in provincia di Caserta sono stati inferti duri colpi ai clan dei Casalesi, mettendo fine alla loro più che quarantennale impunità e lasciando intravedere la possibilità concreta di una loro sconfitta militare e giudiziaria. Ora, alla luce delle ultime vicende giudiziarie, l’azzeramento dei vertici dei clan egemoni può tranquillizzarci? È stato fatto e si sta facendo tutto il possibile affinché quanto è avvenuto in questo territorio non si ripeta? […] Se c’è stato un “terremoto della legge”, se il senso dello Stato e delle istituzioni si è disintegrato, se si è accettata una dittatura politico-criminale che ha influenzato la politica, le istituzioni, l’economia e il senso comune dei cittadini, come si pensa di mettere mano a questa gigantesca opera di ricostruzione? In che modo si vuole concretamente sostenere, con tutti i mezzi a disposizione, la “correttezza sovversiva”?

Per maggiori informazioni:  Fondazione Pol.i.s.  081 796 2889

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: