Il Libro, Vox populi vox Dei

A Napoli il succedersi di diverse dominazioni straniere ha lasciato molteplici tracce nella parlata partenopea, fino a renderla un vero e proprio idioma, riconosciuto dall’UNESCO.

Il libro di Antonio Tranzillo Vox populi vox Dei è un attento studio, un’amorosa ricerca su proverbi, singoli lemmi e modi di dire che conservano praticamente intatte le radici linguistiche, religiose, storiche che hanno creato la meravigliosa, immaginifica Lingua Napoletana.

L’autore non si limita a questo, ma spazia dalle ragioni che hanno dato origine ad una certa locuzione alle intrinseche motivazioni dei proverbi, alle differenze tra vocaboli apparentemente simili e fino alle loro interpretazioni.

Vox populi vox Dei ha una valenza ancor più importante in tristi tempi in cui si tende ad accantonare il dialetto facendo magari spazio a neologismi ed espressioni straniere.

Corredato di immagini a tema, stampato sulla mitica carta d’o cuoppo, in fogli sciolti e numerati, il piacevolissimo volumetto di Antonio Tranzillo regala ai lettori piccole riflessioni, sottolinea similitudini con situazioni attuali, evidenziando quanto la Lingua Napoletana sia … 2.0: parte dall’antichità, sfocia nel moderno e si connette ad ogni aspetto della vita quotidiana.

Una simpatica lettura per i momenti di relax, quanno se tene ‘a capa fresca!

2 Responses to Il Libro, Vox populi vox Dei

  1. Assunta D'Acunzo ha detto:

    Gradirei sapere dove poter acquistare il libro. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *