Luna Rossa vola già

I test di navigazione nelle acque di Cagliari per provare scafo, manovre. strumentazioni di Luna Rossa e allenare l’equipaggio

Malgrado il vento molto debole – attorno ai 7 nodi – lo scafo di Luna Rossa si è sollevato sui foil [ovvero le appendici in grado di far sollevare la chiglia, riducendo l’attrito e consentendo un notevole aumento della velocità, ndr] volando per un discreto periodo di tempo.

Grande soddisfazione da parte del team Luna Rossa Prada Pirelli per questa primissima giornata, che conferma le ottime impressioni già riscontrate al rientro dalle prove al traino, quando erano stati positivamente verificati i settori strutturali e della meccatronica, l’insieme di elementi meccanici, lelettronici e informatici

Ha spiegato Gilberto “Gillo” Nobili, operations manager di Luna Rossa Prada Pirelli: Abbiamo controllato tutta la parte aero, Abbiamo issato le vele per la prima volta e abbiamo effettuato la calibrazione dell’albero e il tuning del sistema idraulico ed elettronico; siamo usciti al traino perché il vento era troppo debole, ma una volta fuori abbiamo volato ed effettuato alcune regolazioni, constatando che tutto funzionava perfettamente; abbiamo virato, anche se il vento non era sufficiente per manovrare. Siamo molto contenti, il risultato è decisamente positivo.

Molto soddisfatto anche Jimmy Spithill, che “ha fatto coppia” al timone con l’olimpionico Ruggero Tita: È stata una grandissima giornata e, considerando che era la prima uscita a vela, la barca si è comportata benissimo; funzionava tutto e abbiamo navigato sui foil. Complimenti ai ragazzi che hanno fatto un ottimo lavoro, è stato proprio bello. Abbiamo manovrato poco perché non c’era abbastanza vento, ma nei prossimi giorni dovremmo avere più aria e quindi potremo navigare normalmente.

Anche se non si trattava della prima uscita foiling su un Coppa America, le emozioni per Ruggero Tita sono state lo stesso tante: Avevo già provato il brivido di navigare sull’AC75, per l’esattezza sulla barca 1 di Luna Rossa Prada Pirelli, ma salire a bordo del prototipo è stato davvero “figo”, perché la barca è molto sensibile al timone. Come prima giornata direi che è andata benissimo, anche se non abbiamo avuto modo di navigare al 100%. Alternarsi con un altro timoniere è una cosa strana, non è automatico riuscire a cambiare ruolo tra una mura e l’altra. Mi sono divertito molto.

Il team Luna Rossa Prada Pirelli proseguirà i suoi test di navigazione nelle acque di Cagliari per provare scafo, manovre e strumentazioni in differenti condizioni meteo e per allenare – in rotazione – l’equipaggio su questa nuova imbarcazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: