Pompei e Portici aderiscono a M’illumino di Meno

Anche quest’anno il sito archeologico di Pompei partecipa alla XIV  edizione dell’iniziativa M’illumino di Meno.

Promossa da Caterpillar – RaiRadio2, la giornata di venerdì 23 febbraio sarà volta a favorire una campagna di sensibilizzazione e sostegno al risparmio energetico contro lo spreco di risorse.

L’evento M’illumino di Meno invita le Istituzioni e i principali monumenti italiani e europei, nonché i privati cittadini a spegnere per 15 minuti, dalle 19 alle 19,15 facciate dei monumenti, tratti di aree archeologiche, così come le illuminazioni private,  per un contributo effettivo e simbolico al risparmio energetico, senza ovviamente compromettere le funzioni di servizio e la sicurezza dei luoghi.

Pompei che, già dallo scorso anno si è dotata di un nuovo sistema di illuminazione perimetrale, grazie agli interventi del Grande Progetto Pompei, parteciperà all’iniziativa M’illumino di Meno  spegnendo alternativamente e random, per pochi secondi, i 14 circuiti che compongono l’intero sistema, garantendo naturalmente i livelli minimi di sicurezza.

Il nuovo impianto completamente a Led, costituito da 361 corpi illuminanti,  ha consentito una riduzione importante (oltre il 65%) in termini di consumi elettrici, nonché un notevole risparmio dei costi di manutenzione (maggiore durata lampade) e un funzionamento notturno delle telecamere più affidabile. Il sistema costituisce una delle infrastrutture cardine del processo in atto, che fa di Pompei il primo  Smart Archeological Park (Smart@Pompei).

La trasmissione di Radio Rai2 seguirà in diretta dalle 18.00 alle 20.00 le varie iniziative di spegnimento in giro per l’Italia.

Al momento, in Campania i siti pubblici e privati che hanno aderito all’iniziativa M’illumino di Meno sono oltre 60. L’Amministazione di Portici aderirà spegnendo le luci della Casa comunale in via Campitelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *