Mito, Natura e Sogno in un bosco secolare

CUMA (NAPOLI) – Il Circolo Legambiente di Pozzuoli Campi Flegrei, nell’ambito dell’educazione all’Ambiente e alla valorizzazione del territorio, sabato 16 aprile invita tutti all’evento Caccia ai miti nella foresta di Cuma. L’appuntamento è alle 9.30 alla foresteria del bosco di Cuma.

L’evento ha finalità didattiche nel campo dell’educazione ambientale. Mira alla fruizione culturale e ricreativa dell’area dei Campi Flegrei ed è rivolto non solo ai bambini ma anche agli adulti.

Le attività consisteranno nella realizzazione di un itinerario naturalistico e storico-culturale nella bosco di Cuma alla riscoperta di storia, mito e cultura riscoperti attraverso i cinque sensi: vista, udito, olfatto e gusto.

La foresta regionale di Cuma è di alto valore paesaggistico-culturale, sia per il valore storico-archeologico che per l’azione di recupero ambientale e di valorizzazione territoriale operata in questi anni.

A 30 km da Napoli, la foresta cumana è un contesto dal forte carattere di naturalità e archeologia. Il progetto del  Circolo Legambiente di Pozzuoli Campi Flegrei mira perciò a valorizzare e promuovere la conoscenza del suo patrimonio.

Nel bosco ancora ci si può immergere in  una suggestiva natura rimasta ancora intatta dopo 2000 anni, quando vi sbarcarono i Greci provenienti da Procida.

Allora la foresta era molto più estesa. I micenei scelsero di stabilirsi in questo luogo mitico, un contesto unico attratti dalla natura rigogliosa, dalla  grande  varietà di piante e alberi come fichi, lecci, pini, farnie, roverelle, olmi, frassini ed arbusti come alloro, lentisco, rosmarino, corbezzolo, erica, mirto e cisto marino. I fiori, come il profumatissimo giglio detto di Cuma, una rara specie floreale protetta, costellavano il bosco sempreverde e la macchia mediterranea, ambiente ideale per farfalle ed uccelli.

E in questo rigoglio vegetale e animale ci si imbatte nella storia scritta nel dna di questi luoghi: il Tempio di Iside, il Faro Romano, l’acropoli.

Nel corso delle attività della Caccia ai Miti i volontari condurranno i bambini in  un percorso ludico all’aperto: Scalpo, Chi cerca trova, Arca di Noè, Che ore sono lupo?, Indovina l’animale e corri. Giochi che faranno riscoprire loro la gioia di divertirsi en plein air, stimolando tutti i loro sensi.

In seguito, vi sarà la Caccia al tesoro celato dagli elfi e dalle fate: i bambini lo potranno trovare grazie agli indizi forniti durante l’escursione.

I ragazzi più grandi, dai 12 anni in su, verranno invece accompagnati in una visita naturalistica: si parlerà delle proprietà delle piante e dei miti antichi. Quindi inizierà un percorso fatto di giochi e piccole prove volto alla riscoperta dei cinque sensi.

Solitamente è consigliabile portare con sè la colazione a sacco nell’area pic –nic.per un break immersi nella natura e, se si desidera, con un contributo di 3 euro. si può prenotare anche l’assaggio di qualche piccolo prodotto locale cucinato dai volontari.

Il contributo è di 5 euro ogni due persone, bambino o adulto che siano.

La prenotazione telefonica è obbligatoria e si accetteranno chiamate fino al 15 aprile alle 17.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: Fatima Ercole 3395464216  – Alessandra Fragale 3311636020

forestadeimiti_legambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *