Modus vivendi, uno sguardo sul futuro

Modus vivendi Pompeii per uscire dalla logica dell’evento fine a se stesso, che non lascia traccia, per realizzare un progetto che abbia continuità e affinità con la storia e le tradizioni, con lo sguardo rivolto al futuro

POMPEI (NA) –  Tutto pronto per la terza edizione di Modus Vivendi, Gran Gala del Cibo e della Moda: l’incontro è in programma domenica 29 settembre alle 20 da Tiberius_So Zen in via Villa dei Misteri per una serata d’arte, cultura, intrattenimento con degustazione e calice di vino.

Modus vivendi Pompeii è un progetto in itinere, una nuova sfida.

Quale palcoscenico migliore se non Pompei, Patrimonio Unesco dell’Umanità? Sono evidenti i segnali di ripresa delleconomia legate al turismo. Sempre più cittadini e viaggiatori vengono in visita al vero e proprio “distretto della Bellezza” che va da Portici a Castellammare di Stabia. Un percorso che comprende ben più:  il Vesuvio, i Monti Lattari, l’Agro-Nocerino-Sarnese, in pratica tutto il territorio della Campania. Si tratta di un programma condiviso alla ricerca di una migliore qualità della vita, servizi adeguati, il rispetto dell’Ambiente, l’eccellenza del cibo , i sapori delle tradizioni locali, l’artigianato.

Modus vivendi Pompeii è a cura di Sensi Linguaggi Creativi, laboratorio indipendente di Design, Arte & Turismo Culturale.

Sensi  opera per il richiamo turistico di Pompei, del Parco Archeologico, del Santuario e del territorio che li ospita, mettendo a disposizione l’esperienza maturata in diversi anni di attività. La mission dell’organizzazione è dare spazio ai giovani talenti del territorio per recuperare una scuola in abbandono, realizzare un “Talent Garden” della Cultura e della Creatività. Uno dei target è mettere in rete le associazioni, i professionisti, gli artisti e i ricercatori sui temi Made in Italy – coinvolgendo Archeologia, Architettura, Design, Cibo, Moda, Musica, Danza, Teatro, Cinema – delle Eccellenze, dell’innovazione e della tecnologia .

Il 2019 è l’Anno del Turismo slow, esperenziale, di qualità, alla ricerca dell’autenticità. Modus Vivendi  lo festeggerà nel magico scenario di Pompei Scavi, dove si potrà scrutare con gli occhi degli antichi romani il golfo e le stelle, per trovare la Via maestra.

L’intento di Modus vivendi Pompeii  è uscire dalla logica dell’evento sporadico, fine a se stesso, che non lascia traccia, in modo da realizzare un progetto che abbia continuità e affinità con la storia e le tradizioni, con lo sguardo rivolto al futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: