Napoli Film Festival, apre Violante Placido

di Renato Aiello

NAPOLI (NA). Sarà Violante Placido ad aprire la 19esima edizione del Napoli Film Festival, kermesse di corti e lungometraggi diretta da Mario Violini. Lunedì 25 settembre, in un incontro con il pubblico al Cinema Hart alle ore 21, condotto dalla giornalista Claudia Catalli, esperta di cinema e ideatrice del format CineCoctail, la figlia dell’attore Michele Placido, ormai una garanzia affermata nel panorama italiano, inaugurerà il festival del cinema a Napoli.

Questo è un appuntamento autunnale ormai consolidato da anni tra Institut Français al Grenoble, il Cervantes e le sale Hart e Metropolitan. Alla presentazione e al dibattito con la Placido seguirà la proiezione del film 7 minuti del 2016, per la regia Michele Placido, con protagoniste 11 operaie che cercano di salvare dal licenziamento 200 loro colleghe in fabbrica. 

Al via da oggi anche i cinque concorsi in gara per il Vesuvio Award, il riconoscimento del Napoli Festival: per Europa/Mediterraneo sarà proiettato Ministery of Love del croato Pavo Marinkovic, una commedia tra romanticismo e burocrazia (proiettata alle ore 16.30 presso  l’Institut Français, ingresso libero). A seguire, alle ore 18.15, per il concorso Nuovo Cinema Italia, sarà l’attrice Daniela Poggi a presentare l’Esodo di Ciro Formisano (uscita nazionale prevista per il 9 novembre), una storia sul dramma degli esodati nell’annus horribilis del governo Monti, quel 2012 della crisi del debito e dello spread. Per Schermo Napoli invece, a cura di Giuseppe Colella, saranno giudicati i primi lavori delle piccole categorie Corti, Doc e Scuole (dalle 10 alle 18.30 al Cinema Hart, ex Ambasciatori).

Partono oggi lunedi 25 settembre anche i Percorsi d’autore con le prime due retrospettive dedicate a Raúl Arévalo e a Edorado De Angelis. Alle ore 18 presso l’Instituto Cervantes di Via Nazario Sauro  sarà proiettato Primos di Daniel Sánchez Arévalo, introdotto dall’ispanista Prof. Marco Ottaiano dell’Università Orientale di Napoli, e alle ore 18 al Français sarà proposta la visione di Mozzarella Stories, uno dei primi film del regista di Perez e Indivisibili, anch’essi proiettati nei prossimi giorni per la retrospettiva.

Per la sezione Parole di cinema, la sezione dedicata agli studenti degli istituti superiori napoletani organizzata in collaborazione con Mobydick, è stato ospite stamattina il costumista Mariano Tufano alla proiezione di Lasciati andare di Francesco Amato con Toni Servillo presso l’Hart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *