Napoli, Vienna e …

NAPOLI – Al Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare di viale Kennedy venerdì 1 gennaio alle 19.30 torna l’appuntamento sempre atteso dal pubblico napoletano – e non solo – per il Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti, giunto alla sua XXI edizione, quest’anno con il titolo “Napoli, Vienna e …”

iIl Concerto di Capodanno uno degli eventi clou di “Natale a Napoli, la rassegna promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Il palco del Teatro Mediterraneo darà spazio per l’occasione a una formula dal successo collaudato, rivestita di nuove, inedite emozioni: un cocktail sinfonico-vocale brillante e avvincente di colori musicali diversi, italiani, viennesi, napoletani, dalla “Gazza ladra” di Rossini al  “Brindisi” della Traviata di Verdi, dal “Don Pasquale” di Donizetti allo Strauss fascinoso e avvolgente di “Rose del Sud”.

Un assolo jazz accompagnerà poi in un viaggio esclusivo dentro il cuore della musica partenopea che, dall’anima blues e metropolitana di Pino Daniele, con originali versioni orchestrali di alcune tra le sue più amate canzoni – firmate da Mimmo Napolitano e Federico Odling – risalirà attraverso il De Simone della “Gatta Cenerentola”, e non solo, fino alla tradizione della canzone classica napoletana, con alcuni evergreen in versione sinfonica di nuovo mescolati a Strauss in un crescendo di emozioni.    

Il programma sarà arricchito da tre giovani voci, i soprani Claudia Nicole Calabrese e Naomi Rivieccio, e il baritono Antonio Cappetta.  Un giovane talento anche sul podio, il calabrese Filippo Arlìa, direttore della Nuova Scarlatti.

Per maggiori informazioni: info@nuovaorchestrascarlatti.it   www.nuovaorchestrascarlatti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *