Natale all’I.C. “Don Peppe Diana”

PORTICI (NAPOLI) – Due splendide mattinate, due giornate per celebrare il Natale e la solidarietà all’Istituto Comprensivo “Don Peppe Diana” di via San Cristofaro, dove gli allievi dei tre gradi di studio, i loro genitori e i docenti si sono impegnati per regalare momenti significativi prima della sospensione delle attività scolastiche.

Grande affluenza di persone, con la presenza dell’assessore alle Politiche Sociali Raffaele Cuorvo, fautore della partecipazione di una postazione Telethon affidata a Paola Bruno.

La scuola ha accolto i visitatori con un percorso in cui i banchetti allestii dai ragazzi indirizzavano verso la palestra, dove si sono tenuti i momenti dedicati all’attività fisica con Roller Portici ASD di Paola Bruno e il saggio di Atletica leggera a cura di “mister” Gianni Cangiano.

Lo Speakers’ Corner ha incontrato il direttore scolastico dottoressa Rosa Orsi, che ha illustrato il progetto realizzato nella due giorni natalizia del “Don Peppe Diana”.

«Organizziamo abitualmente una manifestazione per il Natale. Quella di quest’anno è però molto più articolata: abbiamo aderito con entusiasmo a Telethon su proposta dell’Amministrazione comunale e dell’ASD Roller. Inoltre i giorni dedicati sono stati due, il 19 e il 20 dicembre.

Il banco  Telethon è stato posto all’ingresso, proprio perché volevamo che fosse l’evento più importante della manifestazione: speriamo di poter contribuire alla raccolta fondi con il massimo che possiamo fare.

La dirigente scolastica Rosa Orsi

La dirigente scolastica Rosa Orsi

Come sempre tutti e tre gli ordini di scuola si sono impegnati in maniera diversa: l’infanzia ha organizzato una tombolata creando cartelle senza numeri ma con animaletti e giochini, mentre la primaria ha organizzato una pesca di beneficenza e la mostra dei lavori prodotti durante l’anno scolastico. Infine la scuola secondaria di primo grado ha allestito due banchi di lavori, uno con oggetti realizzati dagli allievi stessi e l’altro che esponeva materiali elettrici dal design originalissimo, come lampade create con materiali poveri, come mollette di legno per il bucato o tappi di sughero. Hanno anche lavorato a maglie e – mi piace sottolinearlo – senza differenza di genere: devo dire che i più precisi sono stati i maschi.

Abbiamo pensato anche ad un punto ristoro, dove si potevano trovare bibite e panini.

Cosa di cui siamo orgogliosi è l’aver potuto organizzare anche le esibizioni di Atletica leggera e di Pattinaggio su rotelle, dove naturalmente i protagonisti sono stati i nostri allievi».

Anche la cartellonistica e gli addobbi sono stati realizzati dai piccoli studenti, sotto la guida attenta dei docenti. Una partecipazione entusiastica che ha visto il coinvolgimento di tutta la scuola.

L’assessore Cuorvo ha sottolineato con soddisfazione: «Fa piacere notare quanto questa scuola abbia fatto suoi gli intenti dell’Amministrazione comunale, che ha fortemente voluto proporre ai cittadini una serie di eventi per le festività natalizie, proprio in un momento di crisi economica che tocca tutti i settori della società».

Invece Paola Bruno, cui è stata affidata la missione Telethon, ha precisato: «Ho aderito con entusiasmo all’iniziativa Telethon e devo dire che c’è stata una grande gara di generosità. Sono felice di aver contribuito ad aiutare la ricerca scientifica, ma anche di aver regalato un sorriso ai ragazzi del  “Don Peppe Diana”. Spero che in futuro si ripetano queste belle iniziative».

Gianni Cangiano, Paola Bruno, Raffaele Cuorvo

Gianni Cangiano, Paola Bruno, Raffaele Cuorvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *