Nerone e l’imperatrice Poppea

TORRE ANNUNZIATA (NA) Agli Scavi di Oplontis  nella Villa di Poppea, seconda moglie dell’Imperatore Nerone, si terranno quattro serate evento all’interno dell’antico edificio.

Le visite serali spettacolarizzate ad Oplontis si terranno il 5 , 6, 12 e 13 ottobre: tre turni al giorno a partire dalle ore 19.45.

Con la direzione della dottoressa Imma Bergamasco, il sito di Oplontis  è parte del Parco Archeologico di Pompei.

Il progetto, finanziato dalla Regione Campania e curato dalla SCABEC in collaborazione con il Parco Archeologico di Pompei e il Comune di Torre Annunziata, propone per le prime due settimane di ottobre un appuntamento speciale, con la villa Imperiale illuminata e “animata” dallo spettacolo prodotto da Casa del Contemporaneo / Le Nuvole dal titolo Nerone e le Imperatrici, con testo e regia di Rosario Sparno.

Lo spettacolo condurrà i visitatori alla scoperta di uno dei siti più affascinanti e preziosi dell’area archeologica vesuviana, con musica, danza e recitazione, dando modo di rivivere storie e miti di duemila anni fa. Il percorso si apre con una breve introduzione al sito e alla sua storia, per poi svilupparsi all’interno della Villa con gli attori che si muoveranno seguiti dal pubblico nelle antiche stanze e nei giardini, fino alla suggestiva piscina.

La Villa di Poppea, inserita tra i beni che l’UNESCO ha definito Patrimonio dell’Umanità, è una grandiosa costruzione residenziale della metà del I secolo a.C., ampliata in età imperiale e attribuita a Poppaea Sabina, seconda moglie dell’imperatore Nerone.

Costo del biglietto: 12 euro; per i possessori di Campania>artecard  6 euro

È possibile acquistare i biglietti online sul sito di Ticketone a breve oppure prenotare la propria partecipazione al numero verde 800 600 601 – da cellulari e estero +39 081 19737256, formalizzando l’acquisto la sera dell’evento.

È consigliabile recarsi al sito 15 minuti prima del proprio turno di visita.

Nerone e le Imperatrici. Intendo parlare di Nerone Claudio Cesare Augusto Germanico. Nerone. Semplicemente. Non intendo l’assassino. L’ incendiario. Non intendo il politico. Intendo l’uomo Nerone.  L’uomo che ama. Come un bambino. L’uomo che si incollerisce. Per un niente.

Nella splendida Villa Imperiale di Oplontis si aggira Poppea Sabina. seconda adorata moglie dell’imperatore Nerone. Si suppone che la Villa di Oplontis sia appartenuta a lei.

Il suo volto si nasconde dagli occhi indiscreti che voglio sapere la verità, che vogliono ascoltare una storia dimenticata. Mai raccontata.

Lo spettacolo è una produzione Casa del Contemporaneo/Le Nuvole

Testo e regia Rosario Sparno, con Raffaele Ausiello, Chiara di Girolamo, Leonardo Guadagno, Marianita Carfora, Antonella Romano.

Danzatori Sara Lupoli, Loris De Luna, Antonio Nicastro, Francesco Russo.

Musica dal vivo Cristiano della Monica, Massimiliano Sacchi

Coreografie di Antonello Tudisco, costumi di Alessandra Gaudioso, disegno luci di Enrico de Capoa e Gaetano di Maso. Musiche originali di Massimiliano Sacchi

Assistente costumista Federica Gatto; assistenti tecnici Mario Plaitano, Dario Ragano, Mauro Varchetta.

Per maggiori informazioni: www.campaniabynight.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: