NFF a New York: omaggio a Vittorio Mezzogiorno

Il Napoli Film Festival approda alla Grande Mela per celebrare i settantacinque anni dalla nascita dell’indimenticato attore Vittorio Mezzogiorno  e presentare la proiezione del vincitori 2016 e di SchermoNapoli Corti e Documentari per la  XIII edizione di 41° Parallelo, che si terrà dal 28 al 30 novembre alla Casa Italiana Zerilli Marimò.

mezzogiorno_003-web

Il Festival rese già omaggio nel 1999 all’attore napoletano che è venuto a mancare a 52 anni per un male incurabile. Attore dalla grande potenza recitativa e con uno sguardo magnetico, aveva esordito a teatro nella compagnia di Eduardo De Filippo. Nella sua breve ma intensa carriera ha alternato al mestiere di attore teatrale, nel quale ha raggiunto il massimo livello artistico con il Mahabarata – che portò in scena in tutto il mondo e ne girò anche una versione cinematografica, sempre con Peter Brook – a quello di interprete di serie televisive per le quali è diventato famoso in Italia (La Piovra 5 e 6 nelle quali interpretava il poliziotto Davide Licata).

Molto prolifica la sua carriera cinematografica che lo ha visto interprete di una cinquantina di titoli, spesso recitando con i principali registi italiani. La figlia Giovanna ha seguito le orme del padre ed ha partecipato al documentario che ne ha ripercorso la vita e la carriera, aiutandoci a scoprire uno dei più grandi e bravi attori italiani.

I premiati del NFF 2016 che avranno l’occasione di farsi conoscere al pubblico americano sono il cortometraggio Once upon a Time a Kid di Francesco Eramo, storia di un aspirante scrittore operatore che si guadagna da vivere in un call center e la docufiction musicale Flat Tyre – An American Music Dream di Ugo di Fenza, il viaggio in van da New York a Houston della band napoletana folk e bluegrass La Terza Classe alla ricerca delle radici della loro musica.

Verranno proiettati anche alcuni cortometraggi che hanno partecipato al NFF 2016: Mare d’argento di Carlos Solito, Ratzinger vuole tornare di Valerio Vestoso, Stanza 52 di Maurizio Braucci e L’ultima orazione di Gustav Baldassini. A questi si aggiunge il lungometraggio Nottetempo di Francesco Prisco, regista già vincitore dell’edizione 2014.

Per l’omaggio a Vittorio Mezzogiorno sono stati selezionati Tre Fratelli di Francesco Rosi, La Condanna di Marco Bellocchio e Negli Occhi di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso, il documentario con la figlia del grande attore napoletano, Giovanna Mezzogiorno, che ha ripercorso la vita e la carriera del padre, con musiche originali di Pino Donaggio. 

41° Parallelo è organizzato dall’Associazione Napolicinema con Casa Italiana Zerilli-Marimò e il sostegno di MiBACT Direzione Generale Cinema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *