Nuovo appuntamento con Vesevus de gustibus

POLLENA TROCCHIA (NA)Dopo la pausa estiva riparte il 12 e 13 ottobre la rassegna Vesevus de gustibus – le arti, i sapori e le tradizioni, l’iniziativa itinerante promossa dalla Città Metropolitana di Napoli che si snoda in undici comuni del Parco Nazionale del Vesuvio con l’intento di rilanciarne le tradizioni agricole ed enogastronomiche.

Sarà un fine settimana all’insegna della promozione del territorio  vesuviano, della sua storia e dei suoi prodotti tipici: la due giorni di Vesevus de gustibus si inserisce nell’ambito della prima edizione del Pollena Trocchia Ager Fest, organizzata dal Comune in collaborazione con l’IPSSAR Tognazzi, scuola alberghiera del posto.

Venerdì 12 ottobre: alle 10 si terrà il convegno nell’Istituto Alberghiero Tognazzi sul tema Storia e tradizioni agricole di Pollena Trocchia, che vedrà confrontarsi il dirigente scolastico Sabrina Capasso, il sindaco Carlo Esposito, il consigliere delegato della Città Metropolitana di Napoli al Parco Nazionale del Vesuvio, Michele Maddaloni, il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo, l’archeologo Ferdinando De Simone, che interverrà sulla storia ddella cittadina vesuviana, il presidente del Collegio dei Periti Agrari di Napoli Biagio Scognamiglio che approfondirà le tradizioni agricole del territorio, e gli alunni dell’Istituto alberghiero.

La giornata si concluderà con un pranzo in loco preparato dai ragazzi del Tognazzi con una degustazione di prodotti tipici.

Sabato 13 ottobre, a partire dalle 15.30, saranno effettuate visite guidate con un geologo ai Conetti Vulcanici del Carcavone, interessante geosito a monte di Pollena Trocchia.

Dalle 19 all’area ludica Michele Mauro Sannino in località Parco Europa prenderà il via l’esposizione di prodotti agricoli di aziende del ramo operanti nel territorio comunale di Pollena Trocchia e la degustazione di pietanze tipiche preparate dagli allievi dell’Ipssar Tognazzi.

La manifestazione sarà arricchita da spettacoli musicali del gruppo Tammurrianera e del trio Io canto qui fu NAPOLI.

Così ha sottolineato il consigliere metropolitano delegato al Parco Nazionale del Vesuvio e promotore del progetto, Michele Maddaloni: «Il rilancio dei territori vesuviani attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici, dei luoghi ricchi di storia e di arte, è uno degli obiettivi prioritari della Città Metropolitana e costituisce un’ importante leva per lo sviluppo turistico ed economico».

Organizzatori e promotori dell’evento Vesevus de gustibus sono Città Metropolitana di Napoli, il Parco Nazionale del Vesuvio, il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II, i Comuni del Parco Nazionale del Vesuvio, la Fondazione Cives che gestisce il Museo Archeologico Virtuale, e gli istituti alberghieri dell’area vesuviana.

La rassegna nei prossimi giorni toccherà i comuni di Sant’Anastasia, Trecase e Terzigno.                                              Nel periodo tra maggio e giugno scorsi ha fatto tappa a San Sebastiano al Vesuvio, Massa di Somma, Ottaviano, Somma Vesuviana, Boscoreale, Boscotrecase ed Ercolano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *