Passione Musica, la rassegna al Teatro Salvo D’Acquisto di Napoli

di Renato Aiello

NAPOLI. È ai nastri di partenza la rassegna Passione Musica – I Venerdì Musicali, a cura dell’Unione Musicisti e Artisti Italiani, con il patrocinio dell’assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, il cui programma sarà presentato alla stampa e agli appassionati martedì 16 gennaio alle ore 11.30 nei locali della libreria vomerese di via Kerbaker Raffaello, a cura della giornalista, scrittrice, nonché cantante Maresa Galli.

Sette appuntamenti da febbraio a marzo al Teatro Salvo D’Acquisto di Napoli, per una stagione che presenta sia i grandi musicisti del Novecento, sia la musica folk e jazz: un percorso musicale prestigioso, unico nel suo genere e semplicemente dedicato alla grande musica, in ogni sua forma; le opere e i concerti presentati, infatti, rappresentano alcuni dei pilastri fondamentali della cultura musicale e operistica.

L’Unione Musicisti e Artisti Italiani opera dal 1974 per la diffusione della musica italiana, dalla colta alla popolare, di epoche e stili diversi e, in particolare, della Scuola Napoletana del Seicento e Settecento, promuovendo con i suoi associati, professionisti del Teatro di San Carlo e con giovani e apprezzati emergenti anche esecuzioni in prima assoluta.

Presieduta da Franco Branco, l’Unione Musicisti si avvale della direzione musicale del maestro Angelo Iollo.

«Per noi la musica è intesa come grande occasione d’incontro, con se stessi, con l’altro, con lo spazio ed il tempo in un’esperienza all’insegna della condivisione e dell’interazione guardando al concetto di “musica classica” in modo dinamico ed in sintonia con i nostri tempi anche per rendere sensibile e bene comune la ricchezza di opere sempre contemporanee – afferma Franco Branco.

Con la rassegna musicale Passione Musica ci rivolgiamo a un pubblico eterogeneo per età e formazione con connessioni tra diversi ambiti in grado di restituirci esiti inaspettati, nuove reciprocità e sintonie attraverso i suoni».

Taglio del nastro previsto per il 9 febbraio, con Omaggio al Settecento Napoletano dei Solisti del Teatro di San Carlo.

Il 16 febbraio la Paranza di Romeo Barbaro presenta il concerto di etno-folk Canti e suoni all’ombra del Vesuvio.

Il 23 febbraio i Solisti del Teatro di San Carlo presentano una selezione di brani da Il Barbiere di Siviglia.

Il 2 marzo i Solisti del Teatro di San Carlo è la volta, in prima assoluta, di Il Signor Igor un rondò per Stravinsky sulle musiche dell’Histoire du Soldat di Igor Stravinsky.

Il 9 marzo tocca ai Solisti del Teatro di San Carlo con I Classici: Beethoven e Brahms, Op.51 e Op.115.

Il 16 marzo sarà il turno dei i Solisti del Teatro di San Carlo con Da Jesce Sole a Bammenella.

Mentre il 30 marzo si chiude con il Concerto jazz Sketches of Swing del Maresa Galli Quartet composto dalla vocalist, da Bruno Persico, pianoforte, da Luca Signorini, violoncello, da Giuseppe La Pusata, batteria.

In repertorio si ascolteranno classici da G.Gershwin e I.Gershwin a D.Gillespie, da R.Rodgers/L.Hart a Bonfà/A.C.Jobim passando per composizioni originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *