Figli di Portici famosi: Antonio Allocca

di Stanislao Scognamiglio

Si parla spesso di  personaggi porticesi per nascita dei quali si sta perdendo il ricordo. Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Antonio Alloca è nato a Portici il 24 giugno 1937.

Diciannovenne si è avviato a calcare le scene teatrali. Recitando in una compagnia amatoriale, ha dato inizio alla sua attività di attore.

Nel 1958, affermandosi in un concorso indetto da Eduardo De Filippo, ha debuttato al Piccolo di Milano: il popolare commediografo napoletano, infatti, gli ha assegnato un ruolo nell’interpretazione di un personaggio della sua opera Pulcinella in cerca di fortuna per Napoli.

Nel 1962, ha debuttato nel piccolo schermo lavorando in due adattamenti cinematografici per la televisione: Ditegli sempre di si e Napoli milionaria, entrambi di Eduardo De Filippo.

Sempre per la televisione, per tre stagioni, lavora in I ragazzi della 3 C, dove interpreta «… l’inflessibile professore d’italiano che proponeva il tormentone del voto basso a Fabrizio Bracconeri».

Negli anni Sessanta, con il nome d’arte di Toni Al, ha costituito e diretto una sua compagnia di rivista e di avanspettacolo.

Dal 1974, anno in cui ha esordito nel mondo cinematografico, alternando il teatro al cinema, ha lavorato a fianco dei mostri sacri dello spettacolo: «… Nino Taranto, Macario, Tognazzi, Gian Maria Volontè, Villaggio, Banfi, Enrico Maria Salerno, Boldi, Mario Scaccia, Pozzetto, Monica Vitti, Lando Buzzanca e registi come Rosi, Salce, Steno, Nanni Loy, De Crescenzo».

Nel 1975, quale riconoscimento alla carriera, dal Consiglio di Presidenza per Il Teatro ha ricevuto la targa Premio Antonio De Curtis.

Dagli anni Ottanta si è trasferito a Marcianise, in provincia di Caserta. In questa cittadina negli anni Novanta ha tenuto un corso di teatro, riscuotendo una lusinghiera partecipazione di aspiranti attori.

Antonio Alloca, settantaseienne, da tempo malato del morbo di Alzheimer, muorenella sua casa di Marcianise muore il 31 dicembre 2013, di martedì.

I funerali si tengono a Napoli, con la celebrazione del rito funebre nella Chiesa di San Ferdinando in piazza Trieste e Trento.

Altri profili di porticesi famosi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *