Prosegue la rassegna Brividi d’Estate

Giovedì 11 luglio ancora una novità assoluta nella terza settimana di programmazione della rassegna “Brividi d’Estate 2019” al Real Orto Botanico di Napoli, a cura di Il Pozzo e il Pendolo 

NAPOLI – Al Real Orto Botanico la terza settimana di programmazione della rassegna Brividi d’Estate 2019 si aprirà all’insegna di una storia intensa ed emozionante, seguita da una novità assoluta.

Nella suggestione del Real Orto Botanico, palcoscenico naturale della rassegna ideata di Annamaria Russo, sostenuta dalla sensibilità e la collaborazione dell’Università Federico II, che gestisce il parco, e con il patrocinio del Comune di Napoli.

Cinque serate, da giovedì 11 a lunedì 15 luglio alle 21 che vedranno ben tre spettacoli in scena e il secondo appuntamento con l’originale format La Cena con Delitto, per continuare a regalare al pubblico brividi e grandi emozioni in piena estate.

Si comincia giovedì 11 luglio con Rosaria De Cicco in L’ultima eclissi di Stephen King, per la regia di Annamaria Russo.

Sinossi. Dolores Claiborne, in una notte uguale ad altre mille, seduta alla scrivania di una stazione di polizia, ripercorre la sua vita, tutta d’un fiato. Ha di fronte un commissario di polizia, un agente, una stenografa e la prospettiva di un giudizio sommario. È una storia che fa aggrovigliare le viscere, strappa sorrisi inaspettati e lacrime inopportune. Una storia che sembra scritta apposta per il teatro.

Venerdì 12 luglio in programma La Cena con Delitto, un format che 17 anni fa Il Pozzo e il Pendolo ha importato dalla Gran Bretagna. Il murder party nasce nella seconda metà dell’ottocento, come forma di intrattenimento dell’alta borghesia anglosassone.

Sabato 13 luglio (in replica domenica 14), con la seconda novità della rassegna, Una pura formalità di Pascal Quignard, interpretata da Marco Palumbo, Peppe Romano e Alfredo Mundo, per la regia di Annamaria Russo.

Sinossi. Uno scrittore di successo  viene condotto in caserma. Ha le mani tremanti, è inzuppato e ha la camicia sporca di sangue. Correva nel bosco, e tra gli alberi è stato  trovato un cadavere. Ad interrogarlo un commissario e un agente di polizia.  Indagano per scoprire chi può essere il colpevole di quell’omicidio.  E lo scrittore con i suoi vuoti di memoria è il primo indiziato … Non solo un thriller, ma un viaggio profondo nell’essere umano. Il lento e doloroso cammino alla ricerca della verità si chiude con un epilogo che stravolge tutti i presupposti iniziali. La formalità è finita e tutti i ruoli appaiono finalmente chiari, manca solo un nome da assegnare, e non è quello dell’assassino.

Lunedì 15 luglio sarà la volta di Luiz torna a casa di Maurizio de Giovanni, che vedrà in scena Paolo Cresta.

Sinossi. È una storia d’amore e di morte, di passione e di addii. È la storia di una vita nella quale, quando le parole non bastano a colmare le distanze, scendono in campo i sogni. Perché i sogni condivisi possono sconfiggere ogni male, perfino mettere in scacco la morte.

Non è solo un thriller, ma un viaggio profondo nell’essere umano Si deve scavare, con le unghie, per toccare corde che sono nello stomaco e che quando vibrano fanno star male.

Luiz torna a casa è una storia struggente. Di quelle che ti rivoltano l’anima, te la lucidano con le lacrime e te la restituiscono sorridente.

Luiz torna a casa è una storia da raccontare.

 

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.

Ingresso euro 16, il lunedì 12 euro.

Le cene con delitto hanno un costo di 30 euro, con inizio alle 21.

Per maggiori informazioni: 0815422088 | 3473607913

Prenotazioni sul sito www.ilpozzoeilpendolo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: