Pulcinella tra i treni a vapore

Pulcinella, la magia del Balletto del Teatro di San Carlo tra la suggestione delle antiche locomotive del Museo di Pietrarsa

PORTICI (NA) – Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa sabato 7 settembre ha ospitato nel Padiglione delle locomotive storiche la prima delle due serate del balletto del Teatro di San Carlo Pulcinella di Igor’ Fëdorovič Stravinskij.

Appena dopo l’arrivo del sindaco Enzo Cuomo, lo spettacolo è cominciato con una grande emozione: Era de maggio, interpretata dalla splendida voce del Maestro Pavarotti. E il padiglione si è trasformato in Tempio della Danza.

Il balletto Pulcinella è stato rappresentato nella versione proposta dal lirico napoletano con ben 140 installazioni scenografiche dell’artista napoletano Lello Esposito.

Seppur senza discostarsi dalla tradizione, commistioni musicali e coreografiche con il genere moderno si sono succedute passando per il  techno e arrivando al canto popolare alla Madonna delle Grazie.

Il balletto del Teatro di San Carlo ha dato alla performance una fluidità continua. Al di là della tecnica impeccabile, i ballerini attraverso la gestualità della danza hanno reso appieno la fantasmagoria di Napoli rappresentando uno dei suoi simboli più amati, Pulcinella.

Con le due serate di danza Fondazione FS e Museo Ferroviario di Pietrarsa confermano l’impegno nell’attività di promozione e diffusione di eventi artistici e culturali, anche grazie alla collaborazione con altre prestigiose realtà del territorio che, in questo caso, sono rappresentate dallo storico Teatro di San Carlo di Napoli.

Il San Carlo, infatti, è il più antico tra i lirici italiani: nacque nel 1737. Non solo lirico:  «… ha dato anche all’arte della Danza. Già prima dell’apertura del nuovo Teatro, tra le disposizioni del re Carlo di Borbone in materia di spettacolo nei regi Teatri, vi fu quella di limitare l’uso dell’“intermezzo buffo” che per tradizione superava gli atti dell’opera seria, sostituendolo con un’azione coreografica che riprendesse i temi dell’opera che si rappresentava.»

Per assistere alla seconda serata di programmazione di Pulcinella, domenica 8 settembre, contattare: Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa museopietrarsa@fondazionefs.it | 081.47. 2003.

Info su costi e prevendita biglietti online tramite il circuito Viva Ticket https://www.vivaticket.it/ita/event/pulcinella/134018

Un pensiero riguardo “Pulcinella tra i treni a vapore

  • 8 Settembre 2019 in 14:40
    Permalink

    Tutto bellissimo e pubblicizzato alla grande, la presenza del sindaco Cuomo ha dato il tocco di perfezione che mancava.
    La cosa più importante non è stata detta, dopo la decima fila nessuno vedeva nulla si ascolta musica e basta.
    Il museo è molto bello ma non adatto a tali manifestazioni.
    Cordiali saluti Biagio

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: