Quaderni Vesuviani, 35 anni ma non li dimostra

PORTICI (NA) – A Villa Fernandes in via Diaz, bene confiscato alla camorra,  mercoledì 21 marzo alle 17.30 si terrà il nuovo appuntamento del Portici Science Cafè dal titolo QV  1983 – 2018: trentacinque anni ma non li dimostra, ospite l’architetto Aldo Vella.

Il Portici Science Cafè, in occasione del 35esimo anniversario della rivista Quaderni del Laboratorio Ricerche e Studi  Vesuviani, promuove l’incontro per trasmettere ai più giovani l’esperienza e le proposte della rivista Quaderni Vesuviani.

Così l’ingegner Vincenzo Bonadies: «Saranno ripercorse le varie iniziative proposte e realizzazioni, su cui si fonda l’attuale cultura vesuviana, per rimarcare la lungimiranza di quel gruppo di amici fondatori e conduttori di una rivista di studio, discussione e divulgazione culturale che ha aperto il dibattito tuttora vivo sull’area vesuviana, dopo gli anni bui del dopoguerra, del sacco edilizio degli anni ’60-’70 e della cancellazione della memoria storica. Tema centrale dell’incontro: La città vesuviana per una cultura ed una identità territoriale».

Aldo Vella, architetto e cultore di storia vesuviana. Autore di numerose pubblicazioni e saggi sul territorio vesuviano. Fondatore della rivista “Quaderni Vesuviani” e ideatore della Libera Università Vesuviana. Ha svolto seminari sui temi vesuviani ed è stato correlatore di numerose tesi di laurea sul territorio vesuviano alla Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli. Scrittore di narrativa  e di testi teatrali.

Il Portici Science Cafè: origini e promotori

Grazie a un linguaggio semplice e diretto, gli specialisti svelano gli aspetti più intriganti del mondo della ricerca, lasciando che il pubblico interagisca e apprenda. Grazie all’ausilio di un facilitatore esperto del settore si affrontano temi quali, la finanza etica, il risparmio energetico, l’inquinamento ambientale, l’edilizia eco-sostenibile, il cyberbullismo e molti altri ancora, consentendo uno scambio di opinioni con il pubblico in sala. L’organizzazione degli incontri, che hanno luogo a cadenza mensile, è affidata all’Osservatorio per la diffusione della cultura e tecnologica, in collaborazione con l’Associazione BLab, la cooperativa sociale Seme di Pace Onlus, il Comitato Beni Comuni Portici – comitato acqua pubblica.

Il Portici Science Cafè usufruisce della consulenza scientifica del Dipartimento di Agraria, dell’ENEA, del CNR, del Turtle Point di Portici, dell’IZSM e della Società Chimica Italiana – sez. Campania, oltre a godere del patrocinio del Comune di Portici.

L’ingresso è libero e gratuito.

Per maggiori informazioni: 3470473498; porticisciencecafe@gmail.com

Pagina Facebook: Portici Science Cafè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *