Robert Plant, un mito all’Arena Flegrea

NAPOLI – Robert Plant e la sua voce leggendaria venerdì 22 luglio alle 21.15 sarà il protagonista del concerto all’Arena Flegrea in via Terracina.

L’icona del rock internazionale, leader dei mitici Led Zeppelin sarà accompagnato dalla sua ultima band, The Sensational Space Shifters, ovvero Justin Adams – bendir, djembe, chitarre, cori; John Baggott – tastiere, effetti; Billy Fuller – basso; Juldeh Camara – violino africano/ritti, banjo africano/kologo; Dave Smith – batteria e percussioni; Liam “Skin” Tyson – banjo, chitarra, cori.

Robert Plant ha segnato la storia della musica a partire dagli anni Settanta del secolo scorso. Un fuoriclasse dello stage palcoscenico, carico di energia, carisma e classe. Dopo il fortunato tour d americano del mese di marzo, che lo ha portato con i SSS da una sponda all’altra degli States, ora è la volta dell’Europa: il concerto è una sapiente alchimia tra nuovi brani musicali e gli evergreen dei Led Zeppelin per «… celebrare – come spiega Plant – l’arte e la vita».

Robert Plant
Robert Plant

Robert Anthony Plant, è nato il 20 agosto 1948 a West Bromwich, Inghilterra. Nel 1968, su invito di Jimmy Page, entrò a far parte dei Led Zeppelin come voce solista e autore. Rimase legato al gruppo fino allo scioglimento nel 1980, dopo la morte del batterista John Bonham.

Dal 1982 Plant si dedicà alla carriera solista, riprendendo e ampliando molti dei temi che avevano costituito il Led Zeppelin way, come il blues, il folk, il rock. La sua ecletticità nel combinare vari generi musicali, le pose sfrontate assunte sul palco e soprattutto quel timbro vocale estremo e inedito per l’epoca, in bilico tra sfumature delicate ed energia aggressiva, ne hanno fatto un modello per molti cantanti rock venuti in seguito: Steven Tyler degli Aerosmith, BonScott degli AC/DC, Axl Rose dei GunsN’Roses, Freddie Mercury dei Queen, David Lee Roth dei Van Halen, Paul Stanley dei Kiss e tantissimi altri.
Un sondaggio condotto nel 2011 tra i lettori internazionali della rivista cult Rolling Stone lo ha definito, senza discussioni, «… il più grande cantante solista di tutti i tempi».

L’Opening Act vedrà sul palco Mike Sanchez & The Portions

Cantante, pianista e chitarrista, Mike Sanchez è perdutamente innamorato, da almeno trent’anni, del Rhythm & Blues e del Rock’n’ Roll. Nato a Londra, frontman scatenato di varie rock band e pianista funambolico di boogie-woogie, Sanchez ha affiancato in concerto grandi personaggi come Bill Wyman Mick Fletwood e, naturalmente, Robert Plant.  Eletto “Pianista dell’anno” dal 2004 al 2004 per la rivista “Blues in Britain”, Mike è stato invitato da Robert Plant ad aprire alcuni concerti del suo tour europeo 2016. Insieme a lui suonano Tom Bull (chitarra), Nick Whitfield (basso) e Mark Morgan (batteria).

Prima e dopo concerto, negli ampi foyer, restaurati e arredati,  è possibile trattenersi per un aperitivo con musica dal vivo, dj set, sushi e american bar.

Cavea laterale 35 euro Cavea Bassa 85 euro, Cavea Alta 75 euro , Cavea Panoramica 65 euro. www.arenaflegrea.com, www.etes.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: