Sant’Antonio ’o purtuntuso, la lauda di Giovanni D’Angelo

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI (NA) – La suggestiva scenografia del chiostro del convento di Sant’Antonio di Padova, in via dell’Università in Portici,  alle ore 20 di giovedì 14 giugno, sarà l’ideale location per la prima esecuzione in assoluto della pièce Sant’Antonio ’o purtuntuso, una lauda per cantanti e orchestra, dedicata al santo fraticello predicatore e taumaturgo lusitano, in lingua e in vernacolo, scritta e musicata dal maestro ercolanese Giovanni D’Angelo.

La regia della rappresentazione scenica, sarà curata dallo stesso maestro, già autore dei testi e della musica della tradizionale serenata alla Beata Vergine Maria Assunta in cielo ’A Maronna ’e ’mmiez’austo. Lauda mariana, in prosa e musica, composta sulla scorta della «… storia, personaggi, simbologia, ritualità, fede e devozione connessi al culto della Bruna Puglianella», tenuta il 16 agosto nella Basilica di Pugliano della vicina Ercolano, in occasione della ricorrenza liturgica dell Madonna Assunta.

Alla realizzazione dei toccanti quadri: Antonio Francescano; Il miracolo del pozzo; Inno (Alleluia e Gloria); La chiamata (con Amen finale); Tredicina di Sant’Antonio; Il carro; La processione; L’entrata in chiesa; La preghiera; Per grazia ricevuta; La consacrazione; Il saluto; La festa, concorreranno soprani, contralti e tenori di La Corale Cetra Ensemble, attori di La Cordata Compagnia Teatrale, strumentisti.

I laudanti saranno interpretati da: Anna Acone, Alessandra Albano, Titina D’Alessio, Simonetta D’Angelo, Alessandra Della Monica, Sarah Gigante, Luciana Iannucci, Paola Improta, Rosario Lippolis, Claudio Martino, Mariachiara Pica, Ciro Pili. Anna Russo, Loredana Sepe, Nunzia Sorrentino, Antonio Striano.

Le musiche saranno eseguite da: Roberta Avilia, tastiera; Giovanni D’Angelo, chitarra, Alfonso Giorno, percussioni a cornice; Francesco Paolo Perreca, strumenti a fiato.

La comunità dei Frati Minori Conventuali e la Cetra Angelica onlus invitano la cittadinanza ad assistere all’evento, organizzato nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio di Padova, titolare del convento francescano porticese.

 

La partecipazione è a ingresso libero e a titolo gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *