Si conclude Brividi d’Estate 2018

NAPOLI – Al Real Orto Botanico ultima settimana di Brividi d’Estate 2018. Tra i protagonisti Maurizio de Giovanni, che giovedì 2 agosto sarà in scena il suo lavoro Canzoni per il Commissario Ricciardi, uno spettacolo tratto dalle storie minime, che da sempre attraversano i romanzi dedicati al suo famoso personaggio letterario, e sarà affiancato, in scena, da Marianita Carfora, Giacinto Piracci, Zac Alderman. 

Ci sono storie che sono come canzoni. Scorrono tra le pieghe di altre storie, dolcissime e disperate, e segnano lo scorrere dei giorni. Nei romanzi di de Giovanni ci sono storie così, che spuntano tra le pagine di un’altra storia per regalare una sospensione struggente.

Sono storie che i lettori hanno imparato ad amare e che aspettano di veder sbucare tra i meandri di un’indagine, tra gli incubi del commissario Ricciardi. Hanno il colore, i ritmi, la malinconia di Napoli e della vita che brulica tra vicoli e palazzi della città.

Sono storie bellissime che chiedono di essere raccontate, e solo chi le ha scritte può dar loro vita, in scena, con gli accenti, le pause, i ritmi del cuore. Chiedono di essere cantate, e solo la musica  nella quale si sciolgono le parole può farle vibrare davvero. Regalano emozioni impagabili, e sarebbe un peccato non condividerle.

La programmazione proseguirà martedì 31 luglio con Sfogliatelle ed altre storie d’amore  di Lalla Esposito, anche interprete in scena con Massimo Masiello. Attraverso le canzoni degli anni ’30 di una Napoli stranamente non melodica e romantica, proporranno, in chiave brillante, un repertorio musicale napoletano di forte impatto e ironico.

L’ultimo weekend di programmazione avrà inizio, venerdì 3 agosto, con il quarto appuntamento di La Cena con Delitto.

Sabato 4 e domenica 5 agosto protagonista sarà Andar per fantasmi con Sonia De Rosa, Gennaro Monti, Marco Palumbo e Andrea De Rosa. Sulle note di antiche canzoni, accompagnati da una compagnia di guitti d’altri tempi, si può davvero partire per viaggio immaginario, tra ombre storie e leggende perse nella nebbia del passato. I personaggi di questo spettacolo hanno un’eternità da raccontare, e, insieme alla loro storia, ricostruiranno frammenti di storia della città di Partenope.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *