Sport, Judo al Palaveliero

SAN GIORGIO A CREMANO (NA) – La struttura del Palaveliero in via Manzoni domenica 11 giugno ospiterà un altro importante appuntamento con lo sport: si svolgerà il Memorial di Judo dedicato ad Antonio Bernardo, con la presenza di oltre 200 bambini ed adolescenti pronti a sfidarsi sul tatami.

Le gare inizieranno alle ore 9n e termineranno alle 12. Saranno suddivise nelle categorie: Ragazzi – Fanciulli  – Bambini. Successivamente si provvederà alla premiazione dei migliori atleti, alla presenza del sindaco, Giorgio Zinno e dell’assessore allo Sport, Ciro Sarno.

L’evento ha ottenuto il patrocinio della Città di San Giorgio a Cremano.

«  Accogliamo sempre volentieri iniziative sportive sul territorio – ha spiegato il sindaco  –  perché la sana pratica sportiva trasmette valori di condivisione e integrazione, contribuendo a creare una comunità sempre più consapevole e ad aprire le menti dei nostri ragazzi. In particolare il judo poi, si basa su regole di disciplina e rispetto, le stesse che regolano la convivenza civile tra cittadini. Valorizziamo queste opportunità e diamo alle famiglie la possibili di partecipare ad eventi sportivi di qualità senza doversi allontanare dalla nostra città».

San Giorgio a Cremano investe sullo sport attraverso la promozione di eventi sportivi e la partecipazione di molti atleti nelle più diverse discipline. Lo scorso 31 maggio giovani atleti del basket portarono a casa un successo, superando la finale provinciale del torneo Sport in…Comune, organizzato dal Coni e dall’Anci tra diverse realtà territoriali. I cestisti sangiorgesi il prossimo 17 giugno proveranno a portare a casa il titolo di campioni nazionali.

Inoltre, sempre domenica, alle 16 allo Stadio Paudice, il San Giorgio Calcio tenterà l’impresa per la Serie D sfidando l’Altamura per realizzare il sogno alla presenza di tifosi e cittadini che sostengono i ragazzi granata.

«L’amministrazione Zinno crede nell’importanza dello sport  – ha concluso Ciro SarnoInfatti puntiamo, tra i prossimo obiettivi, alla riqualificazione delle strutture sportive cittadine. Attraverso lo sport generiamo il senso di appartenenza alla città fin dalle generazioni più giovani e  confermando anche in questo il percorso che stiamo mettendo in campo per i bambini e con i bambini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: