Star Wars ep VII: Il risveglio della forza

di Francesco “Ciccio” Capozzi

In quel “tempo e in quella Galassia lontane lontane”, sono tutti alla ricerca di Luke Skywalker, l’ultimo Maestro Jedi. In particolare il Primo Ordine erede del delirio del potere assoluto del “Lato Oscuro della Forza”, e di Darth Vader. Una ragazzina e un ex soldato del Primo Ordine, riescono a ritrovare Han Solo e Chewbacca; e perfino la Principessa  Leia.

Il primo film di questa serie, la più affascinante della storia del cinema, è del ‘77: ma era il IV episodio dell’intera narrazione che il suo creatore George Lucas aveva già previsto in nove episodi, organizzati in tre distinte trilogie.

Il presente episodio (USA, 2015) si ricollega a quella trilogia del ‘77-‘83: l’originalità era basata su una concezione rigorosamente unitaria, innervata da conflitti multiformi. Qui tutti i personaggi, come gli spettatori, vivono le vicende passate come leggende: la funzione di Han Solo, che è lo stesso Harrison Ford, è di raccordo: a lui si deve la battuta che ci porta nel vivo – per cui tutto il narrato sui Jedi – La Forza sia con te, è «Vero, è tutto vero».

Questa ben orchestrata convivenza intergenerazionale, introduce nuovi personaggi, tutti giovani attori, che irrompono con energia. La più riuscita è Ray, l’attrice Daisy Ridley.

Il film, dopo un avvio lento, raggiunge ritmi d’azione sostenuti ma che lasciano spazio ad elaborazioni conflittuali. Questa ricca articolazione-tipizzazione è della sceneggiatura di Lawrence Kasdan, insieme allo stesso regista del film J.J. Abrams e Michael Arndt. Il regista ha orchestrato il tutto senza incorrere in quell’eccessivo compiacersi di effetti speciali visuali. Qui si è tornati allo stile della trilogia degli anni ‘70: maggiore cura delle concatenazioni di più vasto respiro.

https://www.google.it/webhp?tab=mw&ei=K8J_VvvGNob9mAGKq6mQCA&ved=0EKkuCAQoAQ#q=star+wars+risveglio+della+forza+trailer

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *