Stelle e mandolini, un Plebiscito di Perseidi

NAPOLI – Nella piazza più rappresentativa della città, quella del Plebiscito, ribattezzata la Piazza Incantata, mercoledì 10 agosto, notte di San Lorenzo, si terrà il concerto Mandolini Sotto le Stelle, con le melodie di decine di mandolinisti.

Piazza del Plebiscito, già Largo di Palazzo o Foro Regio, prese questo nome dopo che il 21 ottobre 1860 un referendum aveva decretato l’annessione del Regno delle due Sicilie al Regno di Sardegna.

La piazza più grande di Napoli ha una superficie di circa 25.000 m². Sul lato ovest oltre il colonnato in pietra lavica e marmo realizzato dal Laperuta si affaccia la basilica di san Francesco di Paola, fatta erigere da Ferdinando II dopo il decennio murattianno, ad est il Palazzo Reale, a sud e a nord due palazzi simmetrici, rispettivamente Palazzo Salerno e il Palazzo della Prefettura.

L’evento, promosso dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, gratuito per cittadini e turisti, nell’ambito dell’Estate a Napoli 2016_Allo Zenit_Napoletani per Costituzione è a cura della storica Accademia Mandolinistica Napoletana.

L’Accademia Mandolinistica porterà in scena il repertorio della canzone classica napoletana, alternando interventi strumentali a quelli dei cantanti protagonisti della serata. La direzione artistica sarà affidata a Mauro Squillante e Leonardo Massa, rispettivamente presidente e direttore artistico dell’Accademia.

Si esibiranno i cantanti Lello Giulivo, Valentina Assorto, Alessandro Lualdi. Previsto l’intervento della cantante Gloria Greco e degli allievi del Primo Campus Internazionale di Mandolino, che ha avuto luogo a Napoli dal 3 al 10 agosto. Dirigerà l’orchestra il Maestro Nicola Capano. La serata sarà condotta dall’attrice Francesca Morgante.

In piazza con i mandolinisti per un Plebiscito di Stelle cadenti anche l’Unione Astrofili Napoletani, per l’appuntamento astronomico più popolare e affascinante del mese di agosto: le Lacrime di San Lorenzo, le Perseidi.

Le Perseidi sono uno sciame meteorico che la Terra si trova ad attraversare durante il periodo estivo nel percorrere la sua orbita intorno al Sole. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto e il picco di visibilità è concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad occhio nudo ogni ora. Quindi ci si trova davanti ad uno spettacolo grandioso, u  sciame tra i più rilevanti in termini di osservabilità tra tutti q

Con i telescopi e gli esperti dell’UAN si potranno osservareLuna e Pianeti in attesa delle Perseidi cui sarà lasciato il palcoscenico a mezzonotte, quando le luci si spegneranno e, nasi all’insù, ciascuno vedrà la propria stella cadente.

Il programma completo di Estate a Napoli può essere consultato sul sito web:  www.comune.napoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: