SZN, Internet e democrazia

NAPOLI – Nella Sala Conferenze della Stazione Zoologica Anton Dohrn venerdì 11 gennaio alle 16  si terrà l’incontro-dibattito Internet e democrazia, organizzato dal Comitato Scienza e Società.

La Stazione zoologica napoletana venne fondata nel 1872 dal naturalista e zoologo tedesco Anton Dohrn, nato nel 1840 a Stettino, nell’odierna Polonia, e laureato a Berlino in Scienze naturali, per la conoscenza e lo studio della flora e della fauna del mare. La SZN divenne da subito una delle più autorevoli Istituzioni scientifiche di Napoli. La città fu scelta proprio da Dohrn, attratto non solo non solo dalle bellezze paesaggistiche e architettoniche ma dalla varietà della fauna delle acque del golfo. L’acquario e la Stazione zoologica è un centro   privilegiato dai biologi marini di tutto il mondo.

Nei 25 anni successivi alla nascita del World Wide Web, il rapporto tra rete e democrazia si è spostato al centro del dibattito politico e culturale.

All’originaria ondata di cyberottimismo, che voleva rivendicare la natura intrinsecamente democratica delle nuove tecnologie della comunicazione, sono subentrare riflessioni critiche sulla effettiva natura della disintermediazione che la comunicazione orizzontale intende diffondere nell’ambito della sfera politica, dell’economia, delle relazioni interpersonali oltre che sociali.

Grazie all’Incontro-dibattito Internet e democrazia  l’ente di Ricerca vuole contribuire a fornire uno sguardo scientifico rigoroso e interdisciplinare, partendo dalle teorie che indagano l’evoluzione delle reti complesse fino a arrivare agli sviluppi recenti dei rapporti tra internet e movimenti politici.

La rete è davvero intrinsecamente democratica, o tende ad auto-organizzarsi sotto nuove forme di controllo? Cosa distingue le nuove forme di mediazione e i nuovi poteri che sorgono nella rete da quelli della democrazia classica?

Questi e altri quesiti saranno gli spunti per il focus Internet e democrazia introdotto e moderato dal dottor Maurizio Ribera d’Alcalà, Stazione Zoologica Anton Dohrn.

Per maggiori approfondimenti interverranno: Guido Caldarelli, Scuola IMT Alti Studi Lucca Scienza delle reti; Luciano Fasano, Università di Milano, che contribuirà con una relazione sul tema La rappresentanza politica e degli interessi fra disintermediazione e re-intermediazione: un primo bilancio; Rosanna De Rosa, Università di Napoli, con il contributo Digital persona, big data e sfera pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *