Torna in scena la tradizione

SAN GIORGIO A CREMANO (NA) – Nell’ambito di Natività Vesuviana 2017 si moltiplicano gli eventi che dureranno dal 3 all’8 gennaio.

Inaugurata la rassegna Festa del Bambino Gesù a Tufarelli, a cura della parrocchia di Maria SS. del Carmine, la prima giornata è proseguita alle 16 con la Festa dell’Albero in Villa Tufarelli che durerà fino alle 16 di mercoledì 4 gennaio con l’esposizione di presepi.

Per chi ama lo spettacolo, nella Fonderia Righetti ( Villa Bruno), alle 20.30 si svolgerà La Befana vien di notte, esibizione di canto e danza moderna a cura dell’associazione sangiorgese Pasion Cubana.

Giovedì 5 gennaio alle 18 sarà poi la volta della Fiaccolata del Bambino Gesù.

Venerdì 6 gennaio invece alle 9.30 si svolgerà la processione religiosa alle ore 9.30 e alle 14 lo spettacolo pirotecnico in via Tufarelli.

La tradizione invece torna il 5, 6 e 7 gennaio alle, sempre nella Fonderia Righetti di Villa Bruno, con:

  • giovedì 5 Canti e Ballate di Natale, a cura del Forum elle Associazioni:
  • venerdì 6 La Cantata dei Pastori, a cura dell’associazione Progetto 2001;
  • sabato 7 Quando canta il cigno, per la regia di Daniele Napoleone, a cura della Pro Loco.

Giovedì 5 gennaio poi si replica al villaggio Corsicato il Presepe Vivente, con 1500 comparse, decine di postazioni e altrettante scene tipiche, organizzata dalla comunità parrocchiale di Santa Maria dell’Aiuto, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale.

Spazio anche ai bambini e all’educazione al riciclo. in Villa Bruno, venerdì 6 e domenica 8 gennaio, dalle 10.30 alle 12.30 tutti i piccoli avranno l’opportunità di divertirsi imparando l’arte del riutilizzo con i laboratori dal titolo: Giochiamo con la Befana e Riciclare è meglio che buttare, a cura dell’associazione Verde Arte.

Natività Vesuviana si conclude nell’Arena Diana di Villa Vannucchi domenica 8 gennaio con l’evento finale della mostra eccezionale Anch’io Presepio, durante il quale saranno consegnati gli attestati di partecipazione a tutti i soci espositori, che quest’anno solo arrivati ad 80, confermando la qualità e le potenzialità dell’associazione sangiorgese, ormai punto di riferimento in tutta la Campania.

Il sindaco Giorgio Zinno ha spiegato: «Anche quest’anno Natività Vesuviana ha riunito tanti eventi, presentati e proposti da associazioni sangiorgesi e non. Abbiamo voluto dare spazio soprattutto ai talenti della nostra città, accogliendo le loro iniziative. Siamo una terra che produce arte e cultura e su quella dobbiamo puntare, certi che i cittadini apprezzeranno e parteciperanno alle molteplici iniziative messe in campo per vivacizzare il tessuto culturale ed economico della nostra città».

Presepe opera di Luca Brandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: